Porto Recanati: anche il sindaco Montali si fa il selfie 'brutto', per la lotta alla violenza sulle donne

1' di lettura 15/09/2014 - Aumentano le adesioni alla campagna tutta social lanciata dalla portorecanatese Valentina Lucchetti. L'ultimo selfie è quello del sindaco di Porto Recanati, Sabrina Montali.

Ha sorpassato i 45 likes il selfie del sindaco Montali insieme all'assessora Loredana Zoppi e le consigliere Maria Elena Fermanelli, Antonella Cicconi e Guerrina Stefanelli. Le cinque donne, munite di ombretto viola e fondotinta, hanno simulato tumefazioni ed ecchimosi in modo da mostrare la brutalità di un gesto infame, che è quello della violenza sulle donne. Così hanno aderito alla campagna di Valentina Lucchetti, per sensibilizzare su questo tema così attuale, sebbene così censurato e saturo di tabù.

Ed è proprio la mancanza di censure che caratterizza questa iniziativa virale, che consiste nel truccarsi e postare su Facebook la foto, nominando altre tre donne. Le immagini vengono spesso corredate da frasi come 'la violenza non è un trucco' oppure 'un buon consiglio'.

'Un contributo fondamentale alla campagna che qualcuno sminuisce - si legge nel commento lasciato da Valentina Lucchetti in calce alla foto sul profilo Facebook del sindaco - dicono che ogni scusa è buona per mettersi in mostra (conciate così??). Altri asseriscono addirittura che il fenomeno della violenza sulle donne non esista. Altri ancora che l'iniziativa non serva a nulla. Ma io so che sta dando i suoi frutti concreti. La vostra partecipazione ne ribadisce il significato e la valenza reale. Grazie'.


di Arianna Baccani
redazione@viverecivitanova.it







Questo è un articolo pubblicato il 15-09-2014 alle 14:08 sul giornale del 16 settembre 2014 - 725 letture

In questo articolo si parla di attualità, porto recanati, sindaco, violenza sulle donne, articolo, Arianna Baccani, sabrina montali

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/9Kg





logoEV
logoEV