Porto Recanati: violato il Postamat, scatta l'allarme per le carte clonate

1' di lettura 12/08/2014 - Un cartello affisso sul Bancoposta spiega che 'l'Atm è fuori servizio per problemi tecnici', ma già da giorni i residenti sanno che i cosiddetti 'problemi tecnici' altro non sono che dei malviventi: utilizzando sofisticate apparecchiature, clonano le carte e prelevano denaro illecitamente.

È così sattato l'allarme a Porto Recanati e per i residenti limitrofi che hanno prelevato proprio da quel Bancoposta. Alcuni sostengono di aver visto in questi giorni due individui dall'accento meridionale aggirarsi in quella zona ripetutamente.

Dopo aver clonato le carte, prelevano piccole somme di denaro, da 50 a 250 euro per ogni carta, ma non eseguono mai più di un prelievo dalla stessa. Ora i carabinieri della stazione di Viale Europa indagano sulle modalità con cui viene prelevato il denaro e clonato le carte e tentano di risalire ai truffatori.


di Arianna Baccani
redazione@viverecivitanova.it





Questo è un articolo pubblicato il 12-08-2014 alle 14:17 sul giornale del 13 agosto 2014 - 1099 letture

In questo articolo si parla di cronaca, porto recanati, bancomat, postamat, articolo, Arianna Baccani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/8uI





logoEV
logoEV
logoEV