Potenza Picena: Città Futura, 'disabili prigionieri dell'incuria dell'Amministrazione'

disabili 2' di lettura 28/07/2014 - Città Futura ha reso pubblico un comunicato stampa indirizzato al sindaco di Potenza Picena, Francesco Acquaroli: 'La Zona Sud di Porto Potenza è sostanzialmente vietata ai disabili e molti sono i pericoli anche per i turisti e residenti'.

Un gruppo di persone la scorsa settimana si è imbattuto nella sventura di percorrere dopo una sera in pizzeria un tratto della SS16 in zona Asola. Fra il gruppo si trovava una persona disabile, sulla carrozzina. Di questa si vedono le due luci di posizione. Impediti per le auto in sosta (perenne) e da una banchina sostanzialmente impraticabile e pericolosa anche con qualche lampione dell’illuminazione pubblica spento il gruppo è costretto a camminare disabile compresa sulla carreggiata della SS16.

Nella sostanza, per un normale pedone - e tanto più per un disabile - passare in quel tratto di SS16 vuol dire rischiare la pelle. L'alternativa per un disabile è non vivere con diritti dimezzati come quelli della mobilità nella zona Sud di Porto Potenza oppure restare segregati in casa. E' forse questa una situazione normale di una cittadina che fra l’altro vanta la presenza dell’Istituto di cura e riabilitazione Santo Stefano, noto in tutta Italia?

Ma qual è il biglietto da visita della nostra città, se a qualche migliaio di turisti che affollano le strutture ricettive della Zona Sud presentiamo le infrastrutture in uno stato pietoso? Eppure quanto denunciamo accade molto spesso, quasi quotidianamente. Eppure basterebbe poco per il Comune rendere la vita meno pericolosa per chiunque e certamente non escludente, segregante per chi è portatore di handicap.

Se qualcuno, magari fra gli amministratori, hanno dei dubbi o pensa che il problema sia secondario provi a mettersi in una carrozzina e fare lo stesso percorso dopo il tramonto, di notte. Questa situazione - inascoltati - l’abbiamo denunciata qualche mese fa e anche per questo abbiamo cercato di dare voce nella competizione elettorale a queste problematiche. E’ ora che chi ha la responsabilità di governare dia una risposta rapida perchè quella segnalata è una emergenza.

Oggi ci rivolgiamo con questa lettera aperta al Sindaco Francesco Acquaroli e all'assessora ai Servizi Sociali Tartabini nella speranza che abbiano la necessaria sensibilità e provvedano con l’urgenza che la questione richiede.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-07-2014 alle 13:30 sul giornale del 29 luglio 2014 - 980 letture

In questo articolo si parla di disabili, politica, potenza picena, La Città Futura, francesco acquaroli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/7P7





logoEV
logoEV