SEI IN > VIVERE CIVITANOVA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Futura Festival: “Alla ricerca dei futuri possibili”, grande attesa per l’incontro di sabato sera

3' di lettura
565

Futura Festival

Sabato 26 luglio a Futura giornata ricca di ospiti e di laboratori per grandi e piccoli. Energia, cervello, alimentazione, porta un'impronta prettamente scientifica il primo sabato di Futura Festival.

Dieci ospiti per 5 appuntamenti di rilievo da seguire senza interruzione dalle 17.30 alle 23. Nel pomeriggio si parla di energia: Civitanova diventa una piccola roccaforte dell'Expo 2015, con la presidente del comitato scientifico dell'organizzazione milanese Claudia Sorlini. È lei, nel chiostro di Sant'Agostino, a parlare di come “nutrire il pianeta” dal cibo alle risorse. La Sorlini, presente anche all'incontro in prima serata in piazza della Libertà, è professore ordinario di microbiologia agraria e impegnata in progetti internazionali legati al tema dell'alimentazione.

Alle 18, nel cortile dell'ex liceo, arriva la scrittrice Loredana Lipperini che parla del suo libro “Pupa”, la storia di una società futura disumanizzata in cui gli anziani per legge devono essere visitati una volta alla settimana, con grande fastidio per i parenti prossimi. È così che si creano nuove forme di lavoro come quella del nipote sostitutivo.

Il cervello è al centro della lectio affascinante di Gianvito Martino alle 18.30, nel teatro Annibal Caro. Autore di oltre 150 pubblicazioni, Martino è un grande divulgatore, vincitore del premio Montalcini e dell'Ambrogino d'oro.

Si parla invece del cinema di Sergio Leone con Italo Moscati e con il direttore artistico Gino Troli alle 19, al chiostro di Sant'Agostino, mentre alle 19.30 prende il via la rassegna de “L'aperitivo bisogna che accada qualcosa”, performance teatrale in omaggio ad Albert Camus nella sala consiliare del Comune.

In prima serata alle 21, in piazza della Libertà, il grande dibattito a più voci: si confrontano sul tema “Domani è un altro giorno? Alla ricerca dei futuri possibili” Edoardo Boncinelli, Roberto Casati, Fernando Ferroni, Armando Massarenti, Andrea Moro e Claudia Sorlini. Alle 23 si chiude con un'anticipazione del giorno dopo, in attesa dell'arrivo di Paolo Virzì: in piazza si proietta la pellicola “Il capitale umano”.

Entrano nel vivo sabato anche i tanti laboratori scientifici che trovano posto quest'anno nel cortile dell'ex liceo. Dalle 18.30 alle 19.30 i laboratori di chimica e fisica per grandi e piccini è un modo divertente di imparare e conoscere, partendo da fenomeni della quotidianità. Marschmallow, perline, pennarelli e pezzi di cartone si trasformano da semplici oggetti a preziosi strumenti, grazie alle competenze dei docenti dell'Università di Camerino e agli addetti della Festa di scienza e filosofica di Foligno, da quest'anno gemellato con Futura. Alle 21, a cura di ForMath sempre nel cortile dell'ex liceo, il laboratorio di matematica per tutti con gli “Spaccanumeri”. Alle 22 Paolo Bascetta presenta “Piegare la matematica”: ovvero l'arte dell'origami, oggetto di moltissimi studi matematici. Piegare la carta permette infatti di esplorare molti fatti geometrici, il comportamento degli angoli; un modo per riflettere da un punto di vista nuovo sugli oggetti.

In chiusura tutti a rimirar le stelle con il laboratorio di osservazione del cielo a cura dell'associazione Alpha Gemini di Civitanova. Nel giardino della Pinacoteca esperti della volta celeste e astronomi guidano il pubblico alla scoperta del cosmo.



Futura Festival

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-07-2014 alle 15:32 sul giornale del 26 luglio 2014 - 565 letture