SEI IN > VIVERE CIVITANOVA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Erminio Marinelli ed Ottavio Brini: 'Futura dedica tre eventi a Leopardi e nessuno ad Annibal Caro'

2' di lettura
704

erminio marinelli

Ecco il commento riguardo a Futura Festival espresso da Erminio Marinelli ed Ottavio Brini in un omunicato stampa: 'Giovedì 24 inizia Futura Festival: il festival di Recanati. Sbagliamo forse? No, perché il Festival con sede a Civitanova, dedica da mesi tre eventi a Leopardi e nessuno al nostro Annibal Caro'.

'Silenzi forse fa un po' confusione con la geografia e ha avallato tre iniziative: due su twitter dove da mesi Futura promuove progetti denominati “leopardeide” e uno direttamente al Festival dove il 29 luglio, ironia della sorte nel teatro “Annibal Caro”, va in scena uno spettacolo intitolato “E il futuro del dì presente”.

'Senza nulla togliere al sommo Leopardi, se si spendono soldi dei civitanovesi, ci dobbiamo anche chiedere come valorizzare Annibal Caro alla cui figura, nel 2006 in occasione del V centenario dalla nascita, la Regione fece anche una legge regionale su proposta di Ottavio Brini.

'Annibal Caro è senz'altro il civitanovese che ha dato più lustro alla città. Grande umanista, citato in tutte le antologie letterarie è famoso soprattutto per la sua traduzione dell'Eneide ma anche per altre opere (Lettere, Rime e traduzioni) sulle quali si sarebbero potuti fare gli stessi progetti online o gli stessi spettacoli teatrali costruiti sulla figura di Leopardi all'interno di Futura Festival.

'Nessun dubbio, quindi, che la figura di Giacomo Leopardi voli alto non solo in Italia ma anche nel mondo. Ciò non toglie, però, che se dobbiamo spendere risorse locali su tre progetti letterari, almeno uno dobbiamo farlo sul nostro concittadino Annibal Caro. Ormai la frittata è fatta. Speriamo almeno che questa nostra osservazione possa servire a dare visibilità a Futura, festival mimetico di cui nessuno si interessa e di cui non si sa quasi nulla'.



erminio marinelli

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-07-2014 alle 17:01 sul giornale del 25 luglio 2014 - 704 letture