SEI IN > VIVERE CIVITANOVA > POLITICA
comunicato stampa

Civitasvolta: 'Palazzo Sforza diviso in due, le tasse dei cittadini di periferia sono meno luccicanti'

1' di lettura
585

Civitasvolta

Le risorse del comune non vengono dirottate equamente. Ecco la protesta di Civitasvolta, in favore del quartiere San Marone. 'Tu chiamale... se vuoi....percezioni!'.

'Noi cittadini civitanovesi di periferia abbiamo spesso la sensazione triste e concreta che i nostri soldi siano meno luccicanti e fruttuosi delle tasse pagate in centro.

'Imperversa la polemica sui pass che dovevano solo essere disattivati il fine settimana, ma "i puri onesti" della città hanno voluto parzialmente sottolineare senza prevedere soluzioni; imperversa la divisione in due dal palco della discordia di palazzo Sforza che non ascolta e non chiama a partecipare gli interessati; l'inquinamento dell'aria e il parcheggio selvaggio non permettono nè ai residenti nè agli avventori di godere delle bellezze 'de Citanò' in perfetta salute, esiste solo la Croce Verde nel sociale civitanovese; imperversa la disinformazione dei servizi sociali che non fanno sapere della possibilità di essere esonerati dal pagamento delle tasse.

'Ma per noi, quartiere San Marone, zona peep, chi si scandalizza per un quartiere dormitorio senza panchine, senza cestini per l'immondizia, senza un centro civico adeguato, senza la possibilità per i numerosi anziani di uscire di casa e farsi una passeggiata in perfetta salute e non inciampare nelle buche e nei marciapiedi rotti?

'Solo noi che ci viviamo abbiamo queste percezioni, potremmo addirittura dare lezioni ai personaggi, sociologi illustri invitati a Futura su i Non Luoghi, l'omologazione dei riti consumistici e sulle incertezze vissute con un orizzonte della felicità che si allontana sempre di più.

'A che pro puntare sulla cultura se è proprio l'istituzione che non mette in pratica i correttivi che servono a migliorare la qualità della vita e incentivare il sociale?'.



Civitasvolta

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-07-2014 alle 10:48 sul giornale del 23 luglio 2014 - 585 letture