Recanati: rubano un'auto e 180 bottiglie di vino, poi scappano abbandonando la refurtiva

1' di lettura 13/07/2014 - Nella notte tra sabato 12 e domenica 13, i carabinieri della stazione di Recanati hanno effettuato un controllo ad un'auto parcheggiata nei pressi di un istituto di credito che aveva destato l'attenzione dei militari. All'interno sono state rinvenute 180 bottiglie di vino rubate.

La vecchia auto Fiat aveva ancora il motore caldo e questo ha alimentato i sospetti dei carabinieri, che si sono avvicinati per controllare. L'abitacolo, probabilmente abbandonato dai malviventi non appena questi hanno notato l'arrivo dei Carabinieri dalle curve delle Grazie, era pieno di bottiglie di vino, visibilmente rubate. Alcune bottiglie rinvenute erano anche di buona qualità.

In seguito ad alcuni accertamenti eseguiti dai sottufficiali della stazione di Recanati è stato accertato che anche l'auto era stata rubata. Tuttavia, nessuna delle due vittime del furto, dei vini e dell'auto, si era ancora accorta del maltolto, il quale è stato poi riconsegnato.

Non è il primo caso di furto di alcolici negli ultimi gorni; l'altra notte, infatti, sono state rubate alcune bottiglie di spumante, insieme a wurstel e carni ad un esercizio pubblico di Porto Recanati. I carabinieri della stazione di Viale Europa sono riusciti ad identificare l'autore del furto grazie anche al sistema di video sorveglianza cittadino con segnale remotizzato presso la Caserma dell'Arma. Dalle immagini si evinceva la figura di un senzatetto proveniente dall'est - già noto ai militari - che a mani piene se la dava a gambe levate. L'uomo, senza fissa dimora, è stato accusato di furto aggravato.


di Arianna Baccani
redazione@viverecivitanova.it





Questo è un articolo pubblicato il 13-07-2014 alle 12:56 sul giornale del 14 luglio 2014 - 542 letture

In questo articolo si parla di cronaca, furti, carabinieri, recanati, vini, alcolici, articolo, Arianna Baccani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/60n





logoEV