SEI IN > VIVERE CIVITANOVA > CRONACA
articolo

Il mercato si sposta, un ambulante crea il finimondo

1' di lettura
1139

Mercato settimanale
Urla e proteste al mercato dei fiori e della frutta di sabato mattina. Un venditore ambulante non ha affatto gradito lo spostamento del mercato davato alla Chiesa di Cristo Re.

L'ambulante di origini napoletane e sua moglie hanno cercato di opporsi in tutti i modi al provvedimento del Comune, sostenedo, anche con parole ed espressioni piuttosto forti, che spostare il mercato avrebbe negato loro gli incassi della giornata.

Intervenuti i vigili urbani, questi hanno poi deciso di richiedere l'intervento di altre forze dell'Ordine: sono arrivati carabinieri, polizia e finanza. Minacciava addirittura di uccidersi e di darsi fuoco, pur di non spostare la sua bancarella. Le proteste sono cominciate di buon ora, intorni alle 7, e prima delle 10:00 i militari non sono riusciti a far trasferire la bancarella in piazza don Eliseo Scorolli, abbassando la tensione e riportando la calma.



Mercato settimanale

Questo è un articolo pubblicato il 13-07-2014 alle 22:35 sul giornale del 14 luglio 2014 - 1139 letture