Ancora gravi le condizioni del titolare della Ternana, al setaccio i testimoni

1' di lettura 27/06/2014 - Rimangono gravi, ma stazionarie le condizioni di Mauro Raschia, titolare della Ternana aggredito mercoledì mattina mentre lavorava.

Il 25enne cercava di sedare una rissa sorta tra un gruppo di ragazzi sanbenedettesi e uno di stranieri, quando rimane gravemente coinvolto nella colluttazione. Mentre lo tengono in coma farmacologico, si restringe la cerchia dei possibili autori dell'aggressione.

Le indagini, partite mercoledì mattina stessa e durate anche oltre, si basano sulle testimonianze dei numerosi testimoni e si ha motivo di credere che il delinquente che ha colpito Mauro Raschia abbia le ore contate.


di Arianna Baccani
redazione@viverecivitanova.it





Questo è un articolo pubblicato il 27-06-2014 alle 11:55 sul giornale del 28 giugno 2014 - 609 letture

In questo articolo si parla di cronaca, civitanova marche, lite, titolare, ternana, coma farmacologico, articolo, Arianna Baccani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/6ud





logoEV
logoEV