Potenza Picena: Città Futura dice 'No' alla discarica per rifiuti speciali

1' di lettura 26/06/2014 - Una Discarica per rifiuti speciali, laterizi, fresato di asfalto, e ancora altro occuperà circa 6000 mq più altre strutture annesse per circa 3000 mq. Il tutto a Potenza Picena in zona Tergi fra le contrade Casette Antonelli e casette Torresi.

Siamo alle solite, l’informazione ai cittadini, ai residenti nemmeno l’ombra intanto c’è il parere positivo della Soprintendenza. E’ da precisare che la discarica, se approvata, verrebbe a collocarsi in una delle zone paesaggisticamente più belle del territorio potentino. Un territorio fortemente compromesso dalle maxi lottizzazioni che hanno negli anni sfregiato il paesaggio e le colline Potentine.

Intanto è in piedi la Valutazione di Impatto Ambientale e oltre che l’opposizione dei residenti si aggiungerà anche quella nostra di Città Futura. Una situazione al limite dell’assurdo in quanto per un impianto industriale tanto più con quelle caratteristiche dovrebbe incontrare il parere favorevole ad una proposta di variante al Piano Regolatore.

Perché un impianto produttivo per altro con caratteristiche di insalubrità dovrebbe essere collocato nella collina quando potrebbe naturalmente collocarsi nella Zona Industriale? Un impianto per lo smaltimento di rifiuti speciali specie quelli dichiarati è particolarmente dannoso non solo per l’esposizione dei residenti alle immissioni in atmosfera ma anche per i danni economici che arrecherà al valore delle abitazioni della zona.

Città Futura non ha dubbi: quell’impianto in quella zona non va autorizzato e invitiamo il Sindaco Acquaroli i Capi Gruppo Consigliari ad un chiara ed esplica contrarietà alla Discarica.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-06-2014 alle 13:51 sul giornale del 27 giugno 2014 - 739 letture

In questo articolo si parla di politica, discarica, potenza picena, La Città Futura, Lista Civica, impatto ambientale, Città Futura per Potenza Picena

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/6qg





logoEV
logoEV