Porto Recanati: minacce di un nigeriano con la pistola, i carabinieri intervengono

pistola 1' di lettura 18/06/2014 - Le pattuglie della Stazione dei carabinieri di Porto Recanati sono intervenute nella mattina di martedì 17 giugno in Via D'Acquisto in seguito alla segnalazione pervenuta al 112 per le minacce di un nigeriano ai danni di uno straniero. Sembrava anche che il nigeriano avesse una pistola.

È intervenuto anche il radiomobile di Civitanova per il delicato dispositivo di ricerca dell'autore, con gli accorgimenti che il caso richiedeva d'obbligo, dato che l'autore della minaccia sembrava possedere una pistola. Con particolare prudenza è stata infine eseguita la perquisizione del nigeriano e i militari hanno trovato la pistola.

In realtà, però, si trattava della riproduzione di una beretta, priva di tappo rosso, con munizionamento a salve. In sostanza una pistola giocattolo con modifiche che, tuttavia, aveva generato un comprensibile timore nella vittima della minaccia. L’arma è stata sottoposta a sequestro e l’uomo viene deferito alla magistratura per i reati di minaccia grave e possesso di arma giocattolo priva di tappo rosso.


di Arianna Baccani
redazione@viverecivitanova.it







Questo è un articolo pubblicato il 18-06-2014 alle 01:16 sul giornale del 18 giugno 2014 - 603 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, porto recanati, civitanova, pistola, giocattolo, articolo, Arianna Baccani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/52h





logoEV