Arrestato Bagheera, trafficava hashish importato dal Marocco

Guardia di finanza 1' di lettura 15/06/2014 - Il bilancio dell'Operazione 'Bagheera', condotta dalle Fiamme Gialle, a maggio comprendeva undici arresti e il sequestro di 40Kg di hashish. Ora si è conclusa definitivamente con l'arresto del famigerato El Bekkachi, detto Bagheera.

Bagheera è il modo in cui veniva chiamato il componente di un clan che importava hashish dal Marocco per rivenderlo nel maceratese, in particolare nei territori di Recanati, Potenza Picena, Fermo, Macerata, Mogliano, ma anche Torino e Genova.

È proprio a Torino che la polizia lo ha fermato giovedì 12 giugno e - dopo aver constatato che era ricercato dalla procura di Macerata - arrestato. Il 35enne El Bekkachi, influente unità del clan marocchino, oltre alle accuse legate allo spaccio di stupefacenti è indagato per il sequestro ed il maltrattamento di un giovane di 27anni appartenente allo stesso clan, accusato di aver rubato 3Kg di hashish per un valore di circa 6.000 euro.

Con l'arresto di Bagheera si conclude l'operazione condotta dai militari della Guardia di Finanza (guidati dal tenente colonnello Giulio Ferraro) che ha smantellato il vasto traffico del clan marocchino.


di Arianna Baccani
redazione@viverecivitanova.it





Questo è un articolo pubblicato il 15-06-2014 alle 15:49 sul giornale del 16 giugno 2014 - 1347 letture

In questo articolo si parla di cronaca, recanati, torino, guardia di finanza, hashish, marocco, clan, articolo, Arianna Baccani e piace a arianna04

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/5Se





logoEV