Marche Endurance Lifestyle: a Civitanova gli incontri tra aziende marchigiane ed emiratine

3' di lettura 12/06/2014 - Ottanta aziende marchigiane e undici emiratine del settore agroalimentare e del florovivaismo hanno avviato i contatti per approfondire la reciproca conoscenza e valutare opportunità di collaborazioni economiche.

Per due intere giornate, presso l’Hotel Miramare di Civitanova Marche, daranno vita a incontri “B2B” (solo oggi, 112 incontri fra le varie aziende), nell’ambito dell’iniziativa “Uae Days nelle Marche” promossa in occasione del Marche Endurance Lifestyle 2014. Tra gli obiettivi dell’evento sportivo equestre internazionale rientra la promozione delle eccellenze territoriali e la nascita di sinergie imprenditoriali.

Il format relativo agli “Uae Days nelle Marche” rappresenta un elemento centrale dell’Endurance, in quanto ha lo scopo di incentivare lo sviluppo delle attività economiche tra le Marche e gli Emirati Arabi Uniti (Uae), in stretta collaborazione con il Khalifa Fund: istituto indipendente del Governo di Abu Dhabi che promuove la nascita e la crescita delle piccole e medie imprese (pmi) negli Emirati. Dal 2007 (anno della sua nascita) il Khalifa Fund ha approvato 418 progetti aziendali, mettendo a disposizione 128 milioni di euro per la loro riuscita.

Una strada che anche le imprese marchigiane possono tentare, alla luce del successo riscosso già nella scorsa edizione dell’Endurance, con la firma di diversi accordi commerciali, di franchising e di trasferimento di tecnologie nei settori dell’energie rinnovabili e green economy, ambiente e sicurezza, servizi per la salute e per il turismo, a seguito della partecipazione del Khalifa Fund all’evento del 2013. Per il 2014 l’attenzione viene concentrata sull’agroalimentare e florovivaismo, alla luce dell’ottima performance dei settori marchigiani verso gli Uae.

Nel 2011 il valore complessivo dell’export valeva 115, 696 milioni di euro. Già nel 2012 si era attestato sui 157,057 milioni (+36,75%), per consolidarsi a 188,463 milioni nel 2013 (+20% sull’anno precedente). Un aumento esponenziale, trainato dall’agroalimentare, che, sempre nel 2013, ha raggiunto i 56,927 milioni di euro: oltre il 30% dell’intero valore delle esportazioni in direzione degli Emirati. Quello dell’agro alimentare, in particolare, si segnala come una vera “cartina di tornasole” per valutare le effettive ricadute economiche generate dall’evento sportivo: nel 2010, ultimo dato prima dell’Endurance, le Marche esportavano verso gli Uae 3,087 milioni di prodotti agro alimentari. Nel 2012, dopo solo due edizioni dell’Endurance, il valore si era già attestato a 36,429 milioni, pari a un incremento del 1.200%.

Un risultato eccezionale che si vuole ora “cavalcare” in questa edizione per rafforzare una tendenza di crescita che già rivela ampi spazi di ulteriore incremento. Oltre agli incontri “B2B, gli “Uae Days nelle Marche” prevedono altri due importanti appuntamenti nel fine settimana: il convegno “Voci di donne arabe” dedicato al “Fashion & Design” (pomeriggio di venerdì 13, all’Auditorium iGuzzini di Recanati) e il Business Forum Italy – Uae di sabato 14, a Senigallia (Rotonda a Mare) che segnerà il passaggio da Milano Expo 2015 al Dubai Expo 2020. (r.p.).








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-06-2014 alle 20:31 sul giornale del 13 giugno 2014 - 1139 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, senigallia, civitanova, emirati arabi, endurance, arabi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/5HU





logoEV
logoEV
logoEV