Divelta la targa di via Almirante, opera di neo fascisti

Tommaso Claudio Corvatta 1' di lettura 01/06/2014 - Negli ultimi mesi la decisione dell'Amministrazione Corvatta di cambiare Via Almirante in Via Nelson Mandela ha suscitato accese discussioni e polemiche. Allora si è aperto un dibattito sul significato politico del cambio di nomi.

La maggioranza ha già deliberato di voler onorare la strada, che accoglie anche una scuola, al premio Nobel per la pace Nelson Mandela, ma il cestinamento della targa con su scritto Giorgio Almirante da parte dell'assessore Peroni ha infiammato la destra. La stessa Donna Assunta Almirante è arrivata a Civitanova per protestare.

Ora l'ennesimo atto che suscita polemiche su Via Almirante. Venerdì 30 maggio è stata rubata la targa della via, un gesto non ancora del tutto chiaro. Si potrebbe presumere d'impatto che si tratti dell'opera di qulcuno che intende cancellare Almirante dalla toponomastica della città, ma non è così. Si direbbe, al contrario, che i responsabili dell'atto vandalico siano dei nostalgici del fascismo; infatti ad un amministratore ancora ignoto sarebbe giunta la rivendicazione del gesto.

Ma viene assicurato dal Sindaco Corvatta che, nonostante l'opposizione mostrata da questi individui, sono già in atto tutte le procedure per il cambio di nomi. Certo ci vorrà del tempo, dunque se sarà necessario verrà nuovamente affissa la precedente targa, per poi cambiarla nuovamente quando l'iter sarà concluso.


di Arianna Baccani
redazione@viverecivitanova.it





Questo è un articolo pubblicato il 01-06-2014 alle 15:06 sul giornale del 03 giugno 2014 - 579 letture

In questo articolo si parla di cronaca, civitanova, via, nelson mandela, giorgio almirante, articolo, Arianna Baccani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/49C





logoEV
logoEV