SEI IN > VIVERE CIVITANOVA > POLITICA
articolo

Recanati: Fiordomo risponde al Piano Nazionale Edilizia scolastica, e la scuola Gigli verrà risanata

1' di lettura
801

Scuola elementare B. Gigli Recanati
La sicurezza degli edifici scolastici è un punto che nessuna amministrazione può tralasciare. Per questo Francesco Fiordomo ha risposto al Piano Nazionale Edilizia scolastica, esponendo al premier Renzi la necessità di effettuare un intervento per risanare il complesso Beniamino Gigli.

Nel mese di marzo il sindaco di Recanati ha esposto il problema in una lettera: il Presidente del Consiglio ha risposto il 23 maggio. Ecco la lettera scritta da Renzi: "Caro Sindaco, grazie per aver risposto al mio appello di qualche settimana fa sul tema dell'edilizia scolastica. Insieme a te altri 4400 primi cittadini hanno segnalato le priorità di intervento sulle strutture scolastiche del territorio. Si tratta di uno dei punti qualificanti della nostra agenda di governo sin dal primo giorno. Un punto che riguarda la sicurezza dei nostri ragazzi, la capacità di progetto delle nostre amministrazioni, la qualità del nostro vivere assieme che dovrebbe essere e sarà la cifra dell'Italia. A tutti voi presenteremo una proposta di soluzione personalizzata, predisposta sulla base del bilancio del Comune, per realizzare al più presto l'intervento che avete ipotizzato. Abbiamo liberato risorse e spazio di patto di stabilità. Dunque, possiamo partire".

L'area tecnica del Comune ha elaborato, unitamente all'Università di Camerino, i dettagli del progetto di risanamento, cofinanziato per un 25% dal Comune di Recanati. Sono previsti un adeguamento statico e sismico della struttura, un efficientamento energetico, la coibentazione dell'involucro esterno, la schermatura delle facciate e l'installazione di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica.



Scuola elementare B. Gigli Recanati

Questo è un articolo pubblicato il 26-05-2014 alle 22:45 sul giornale del 27 maggio 2014 - 801 letture