SEI IN > VIVERE CIVITANOVA > CULTURA
articolo

Recanati: Villa Colloredo Mels, sede del Cea WWF

2' di lettura
1563

tartarughe nel Parco di Villa Colloredo

La nota Villa Colloredo Mels di Recanati, grazie ai valori culturali ed ambientali che riveste appieno, è da poco diventata sede del Centro di Educazione Ambientale del WWF Marche.

Il bosco che la circonda, fa di questa realtà urbana - prossima ai Musei Civici e al Duomo - un mediatore perfetto per lo studio della natura. Il CEA vanta una struttura a tre piani in cui: (al piano terra) vicino l'edificio sono ospitate le strutture didattiche, ai piani superiori la foresteria e l’amministrazione. La fortuna del CEA WWF di trovarsi all’interno del Parco di Villa Colloredo, anche se in una situazione urbana, permette di utilizzare il Parco come Aula di Ecologia all’Aperto, uno strumento tecnico-didattico al fine di ottimizzare la gamma dei servizi offerti dal CEA. Inoltre l’abbattimento delle barriere architettoniche, la presenza di un ascensore e di bagni a norma di legge consente soggiorni e l’accesso in tutti gli ambienti educativi anche a soggetti diversamente abili.

La città di Recanati si estende tra le valli dei due fiumi Musone e Potenza ed è vicinissima al mare Adriatico sul quale si affaccia come un balcone, per questi ambienti meravigliosi e per il valore culturale che riveste la città, il WWF Marche ha deciso di istituire qui la sede per poter svolgere le sue attività di educazione ambientale. Uno dei tre colli di Recanati si presta a sviluppare il “Percorso Leopardiano” con la visita a casa di Leopardi, al Colle dell’Infinito, alla Torre del Passero Solitario ed al Centro Nazionale Studi Leopardiani, ente culturale che ha come fine di promuovere e favorire gli studi e le ricerche intorno alla vita e alle opere del grande poeta.

La città di Recanati, grazie alla vicinanza con il mare e alla sua esposizione, presenta formazioni vegetazionali tipiche della macchia mediterranea. Il Parco di Villa Colloredo, nonostante la sua collocazione urbana, risulta interessante dal punto di vista naturalistico in quanto qui è maturata una vegetazione strafìtificata, che permette di studiare ed osservare i diversi strati del bosco (arboreo, arbustivo, erbaceo) con pianate autoctone e di elevato pregio naturalistico. Inoltre i giovani in visita a Villa Colloredo potranno osservare la consolidata e stabile comunità faunistica che comprende insetti, piccoli mammiferi, passeriformi e rapaci notturni.



... Villa Colloredo Mels


tartarughe nel Parco di Villa Colloredo

Questo è un articolo pubblicato il 24-05-2014 alle 09:43 sul giornale del 26 maggio 2014 - 1563 letture