A Civitanova la fiera del degrado

Un giaciglio di fortuna in un parco cittadino di Pesaro 1' di lettura 16/04/2014 - Polizia, vigili urbani e Guardia di Finanza hanno operato la mattina del 15 aprile un blitz anti-degrado all’ex ente fiera di Civitanova.

L’edificio, dismesso due anni fa, era stato opportunamente sigillato per non permettere l’accesso, ma clandestini e senzatetto sono riusciti comunque ad entrare, anche a causa della fatiscenza del tetto, da cui si suppone siano passati. Almeno una decina i posti letto rinvenuti all’interno, diverse le nazionalità degli occupanti.

Sono dovuti intervenire anche gli operatori ecologici per ripulire il degrado che hanno trovato all’interno le forze dell’ordine: materiali precedentemente dati alle fiamme, vestiti, sporcizia e siringhe. La preoccupazione maggiore degli agenti è che l’ex ente fiera fosse diventato luogo di spaccio ed è a questo proposito che sono intervenuti anche i cani dell’antidroga della Guardia di Finanza.

Quattro le persone condotte in Commissariato: una donna rumena e tre tunisini, tutti di età compresa tra i 20 e i 25 anni. Uno dei tre tunisini era già stato espulso lo scorso anno.


di Arianna Baccani
redazione@viverecivitanova.it





Questo è un articolo pubblicato il 16-04-2014 alle 12:42 sul giornale del 17 aprile 2014 - 931 letture

In questo articolo si parla di cronaca, civitanova, clandestini, fiera, senzatetto, spaccio, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/2Ft





logoEV
logoEV
logoEV