Potenza Picena: stop al consumo selvaggio del suolo

pista ciclistica a San Girio di potenza picena 2' di lettura 15/04/2014 - Ridotte superfici e volumetrie edificabili. Recuperate aree industriali dismesse. Più aree per spazi e infrastrutture pubbliche.

“Una variante che guarda al futuro, mirata alla riqualificazione e non al consumo del suolo. L’auspicio è che chi amministrerà dopo di noi sappia agire con questi intenti e sposi questa nostra filosofia”. Così il sindaco Sergio Paolucci definisce la variante al Piano Regolatore approvata dal Consiglio Comunale lo scorso 9 aprile con voto unanime di maggioranza e minoranza. Con la variante, continua Paolucci, si è proceduto ad una revisione generale del PRG vigente con i seguenti obiettivi: recepire le prescrizioni di PPAR, PTC, PAI ecc.; recuperare aree dimesse, ridurre aree edificabili, sia produttive che residenziali, prevedere aree destinate ad opere pubbliche.In particolare sono state ridefinite e ridotte le aree industriali lungo la strada Regina; sono stati previsti Piani Particolareggiati per il recupero delle aree dismesse della zona ex Italorto e della ex Ceramica; sono state rettificati i perimetri di alcune zone residenziali; sono state soprattutto previste nuove destinazioni urbanistiche per realizzare due piste ciclabili lungo il Fosso a Mare e il Pilocco; l’ampliamento dell’area sportiva di San Girio per il nuovo stadio di calcio e dell’atletica; il parco degli orti a Potenza Picena e la bretella stradale a Porto Potenza Picena, tra via Beethoven e via Lombardia.

Alcuni dati numerici sintetizzano i risultati raggiunti: le superfici edificabili sono diminuite di 275.000 mq (222.000 mq di zone produttive e 53.000 mq di residenziali); quelle per aree pubbliche sono aumentate di 320.000 mq. di cui 300.000 per le piste ciclabili. La dotazione degli standards, ovvero il rapporto tra la superficie di aree per attrezzature pubbliche e la popolazione è di 46 mq/ab, contro un minimo di legge di 21 mq/ab.

E’ un piano, conclude il Sindaco, che punta a salvaguardare il territorio, a permettere lo sviluppo delle attività economiche, a ridurre volumi e superfici edificabili e soprattutto ad accrescere la dotazione di aree pubbliche per migliorare la qualità degli spazi urbani e delle infrastrutture a servizio della cittadinanza.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-04-2014 alle 16:27 sul giornale del 16 aprile 2014 - 1528 letture

In questo articolo si parla di sport, politica, piano regolatore generale, potenza picena, sviluppo, riqualificazione, san girio, pista ciclistica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/2CD