Potenza Picena: il programma di Città Futura

2' di lettura 02/04/2014 - Come cambieremo il Governo delle cose concrete a Potenza Picena.

Partecipazione:

Riforma dello Statuto Comunale inserendo forme innovative di Partecipazione e ampliamento dei Diritti individuali e collettivi.

Uno Statuto Comunale inclusivo che preveda:

Istituzione dei Comitati di Quartiere eletti da cittadini.

Istituzione del Referendum Consultivo.
La possibilità da parte dei cittadini di inoltrare istanze,petizioni ,ecc.
Inserimento dell’informazione interattiva via Web utilizzando e implementando con nuove funzioni il sito istituzionale del Comune.
Uno Statuto Comunale che allarghi ,senza discriminazione di razza, sesso e credo religioso, lo spazio dei diritti collettivi e individuali e di quelli civili.
Uno Statuto Comunale che preveda la elezione del Consigliere Comunale aggiunto eletto dalle comunità degli stranieri residenti a Potenza Picena.
Territorio come Bene Comune.

Il primo elemento è il PRG Potentino. Un PRG che per varie cause ha fallito la sua missione. Un Piano Regolatore sovra dimensionato che nonostante alcune modifiche apportate negli anni passati non ne ha cambiato la sostanza. Un PRG che puntava sull’espansione e che aggrediva il territorio nelle sue parti più qualificate. Nella sostanza riteniamo questo PRG insostenibile non solo sotto l’aspetto urbanistico ma anche sugli effetti negativi sulla qualità della vita dei residenti, sulla mobilità e in generale sulle matrici ambientali.

Pensiamo ad una revisione del PRG attraverso forme nuove di Partecipazione Attiva e di scelte condivise. Una revisione del Piano Regolatore vigente che riporti alla realtà i bisogni della collettività e un uso virtuoso del territorio come “bene comune”.

In questa ottica avanziamo la proposta di “cancellare” quelle lottizzazioni urbanistiche non convenzionate che da anni sono sulla carta e che non solo ingessano il territorio e il paesaggio collinare di pregio ma se attivate sarebbero monumenti inutili .
Città Futura propone un Progetto di Riqualificazione Urbana Integrata dell’area Sud di Porto Potenza Picena denominata area Campania che la trasformi da abitativa a destinazioni Turistiche .
Un Piano di riqualificazione integrata che prevede anche la messa in sicurezza del litorale Sud dall’erosione marina. Un progetto complessivo capace di connettere quell’area, elevandone il valore Turistico, al resto della Città dotandola anche di infrastrutture e servizi.

Un rilancio del Capoluogo partendo da una verifica degli strumenti urbanistici vigenti.

Noi siamo consapevoli che occorre chiudere la stagione dell’uso del territorio con interventi urbanistici invasivi come è accaduto con l’intervento Eco Città e non solo. Riteniamo che la svolta per la quale ci impegniamo debba avvenire su questo fronte attraverso decisioni condivise che possono venire solo da scelte di gestione del territorio partecipate e che per non restare solo petizioni di principio debbono essere codificate dal nuovo consiglio Comunale.


da Città Futura per Potenza Picena
Lista Civica





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-04-2014 alle 09:06 sul giornale del 03 aprile 2014 - 781 letture

In questo articolo si parla di referendum, politica, potenza picena, porto potenza picena, Lista Civica, Città Futura per Potenza Picena

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/1RJ





logoEV
logoEV