Recanati: Marinelli, 'Il comune non dimentica Beniamino Gigli'

Beniamino Gigli 2' di lettura 12/10/2013 - Abbiamo appreso da alcuni organi di stampa dell'amarezza esternata dal maestro Luigi Vincenzoni per una presunta trascuranza a parte, tra gli altri, dell'Amministrazione Comunale in relazione alla figura e all'Opera del nostro grande concittadino Beniamino Gigli.

Naturalmente nutriamo il massimo rispetto per Vincenzoni che, oltre ad essere parente prossimo dell'inimitabile tenore, ha sempre svolto in tanti anni un ruolo fondamentale nel custodire il ricordo dello zio e nel promuovere eventi e manifestazioni che ne celebrassero degnamente l'opera e l'immagine. I tanti ospiti illustri e i tanti interpreti del canto lirico che in queste ultime decadi si sono esibiti a Recanati, lo hanno fatto sia per amore di Gigli che per lo straordinario lavoro di mediazione di Luigi Vincenzoni. Quel lavoro di mediazione che ancora sta svolgendo in collaborazione con questa Amministrazione e che ci permettera' entro dicembre di ospitare al Teatro Persiani uno dei più grandi interpreti della musica lirica contemporanea, che ad oggi dobbiamo mantenere incognito per chiari motivi di riservatezza.

Un grande evento che richiamera' l'attenzione di tanti appassionati ed amanti del bel canto. Gli stessi che hanno raggiunto questa estate Macerata per assistere alla memorabile serata organizzata in onore di Beniamino Gigli allo Sferisterio e che ha avuto nel Comune di Recanati uno dei più attivi promotori. Questa Amministrazione ha sempre cercato di onorare al meglio la figura di Gigli secondo quelle che erano le disponibilta' economiche. Disponibilta' economiche che purtroppo sono diminuite progressivamente a causa della crisi generale, ma che mai sono mancate, anno dopo anno, per sostenere le iniziative gigliane, tra le quali i Gigli d'oro ed i Memorial. Sono venuti meno i contributi diretti all'Associazione perche' questi non sono previsti dalla legge, ma poco cambia se gli stessi vanno a finanziare le iniziative promosse insieme.

Questa Amministrazione ha anche cercato di intraprendere vie nuove, fondate sulla ricerca e sulla conservazione delle immagini e dei documenti. E' nato infatti, in collaborazione con la Civica Scuola di Musica, l'Archivio Storico Gigliano che servira' a rielaborare, catalogare e risistemare tutto il materiale esistente sul grande tenore. Un progetto importante che negli anni contribuira' a preservare la memoria del grande Beniamino e finira' per divenire sempre più luogo di studio e ricerca. In chiusura una riflessione sulla tomba di Gigli che spesso viene riproposta agli onori delle cronache e che da anni merita un intervento di restauro complessivo, sia esterno che interno. Va dato atto a questa Amministrazione dell'impegno e dell'interesse posti nel tentativo di porre in atto il restauro. Un restauro che nel 2014 sara' realizzato, oltre che per i vari finanziamenti privati, anche grazie all'intervento dell'Amministrazione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-10-2013 alle 16:50 sul giornale del 14 ottobre 2013 - 809 letture

In questo articolo si parla di attualità, recanati, Comune di Recanati

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/S1w





logoEV
logoEV