Recanati: controlli dei carabinieri nelle scuole contro droga e bullismo, partecipa anche Alex

Alex 2' di lettura 01/10/2013 - Dal primo giorno di scuola sono stati avviati, negli istituti superiori della costa maceratese, una serie di controlli ad opera dei Carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche.

Verranno effettuati, per tutto l’anno scolastico, in attuazione alle linee guida del Comando Provinciale Carabinieri di Macerata e d’intesa con le dirigenze scolastiche. Una presenza costante come strumento di prevenzione, per difendere i ragazzi dal mondo delle droghe e dal bullismo. Alex è il cane antidroga, in forza all'unità cinofila dei Carabinieri di Pesaro, che sta affiancando i carabinieri durante le attività condotte nelle scuole e la sua presenza non passa inosservata a migliaia di studenti ed ai genitori.

Alex è un giovane esemplare di Labrador, dal carattere mite, particolarmente idoneo agli ambienti in cui l’Arma sta conducendo questi controlli, a tratti giocherellone ma con un fiuto particolarmente attento. Martedì mattina Alex, assieme a tre pattuglie della Stazione di Recanati e del radiomobile di Civitanova, ha vigilato sul momento dell'ingresso, intervallo e uscita presso gli istituti superiori della cittadina leopardiana. Favorevoli i commenti, sia da parte degli educatori e genitori, che dagli stesi allievi.

Lo stesso sta avvenendo a Civitanova Marche, dove è anche operativo il servizio di “Carabiniere di Quartiere”. Quest’anno i due militari che svolgono il particolare servizio, sono presenti dinanzi alle scuole e persino nei tragitti scuola-casa. Difatti, grazie alla sensibilità dell’ATAC, azienda per i trasporti del Comune di Civitanova, ogni situazione anomala o sospetta nei tragitti sui mezzi pubblici viene segnalata all’Arma della locale Compagnia e i due carabinieri di quartiere, a bordo dei bus durante gli orari di trasporto degli studenti, fungono da dissuasore a potenziali episodi di bullismo.

I controlli investono inoltre i mezzi di trasporto impiegati e condotti spesso dagli stessi studenti. Auto, scooter, mini car e, persino ape car, fra i mezzi di locomozione utilizzati dai giovani studenti, sottoposti ai controlli delle pattuglie dell’Arma. La vigilanza istituita a ridosso delle scuole da parte dei carabinieri vuole invogliare all’uso di cinture, dei caschi protettivi, al divieto di trasporto di passeggeri sui ciclomotori – anche se omologati - verso i conducenti minorenni.








Questo è un articolo pubblicato il 01-10-2013 alle 15:56 sul giornale del 02 ottobre 2013 - 905 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, redazione, recanati, civitanova marche, Sara Santini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Sun