Porto Recanati: spari nella notte sul lungomare, fermato il presunto responsabile

Carabinieri di notte 1' di lettura 14/09/2013 - Spari nella notte sul lungomare Scossicci di Porto Recanati. Immediato l’intervento dei carabinieri di Civitanova che, con l’ausilio dei colleghi di Macerata e Ancona, hanno avviato le ricerche di un’auto sospetta.

Erano circa le 2:30 quando numerosi cittadini, udendo gli spari, hanno segnalato preoccupati l’episodio ai militari. Giunti sul posto e raccolte le testimonianze i carabinieri hanno raccolto elementi e repertato bossoli da cui è emerso che le esplosioni udite sono state generate verosimilmente da una scacciacani in quanto si trattava di munizionamento a salve, pertanto inoffensivo.

Nel frattempo le pattuglie hanno iniziato le ricerche di una Volkswagen allontanatasi a tutta velocità dal luogo della lite tra ragazzi e ragazze. Il mezzo con a bordo il presunto autore è stato quindi fermato e l’uomo accompagnato in Caserma.

Nessuno dei ragazzi presenti sul lungomare al momento degli spari è rimasto ferito. Sono in corso accertamenti ed indagini da parte dei carabinieri di Porto Recanati e Civitanova, sotto la guida della Procura maceratese, per chiarire la vicenda. Le ipotesi di reato potrebbero essere di violenza privata, esplosioni pericolose e porto abusivo armi.






Questo è un articolo pubblicato il 14-09-2013 alle 00:36 sul giornale del 14 settembre 2013 - 884 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, porto recanati, militari, Sudani Alice Scarpini, carabineri, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/RKM