SEI IN > VIVERE CIVITANOVA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Recanati: riorganizzazione del sistema sanitario, incontro tra Fiordomo e Comi

1' di lettura
777

Francesco Fiordomo

Il Sindaco Francesco Fiordomo ha incontrato nuovamente il Presidente della Commissione della Sanita' della Regione Marche Francesco Comi per discutere la riorganizzazione del sistema sanitario.

Dopo le audizioni con lo stesso Comi, l'Assessore Mezzolani ed i tecnici della Regione ai quali hanno partecipato oltre al Sindaco l'Assessore Daniele Massaccesi ed i capigruppo Pd Mirko Scorcelli e Pdl Maurizio Paoletti, c'era diverse questioni da chiarire. Sindaco e Regione avevano gia' raggiunto l'accordo sul mantenimento del Punto di Primo Intervento e la presenza fissa del medico nel reparto dialisi, venendo cosi incontro alle più che giustificate proteste dell'Aned. Negli ultimi giorni sono proseguiti i contatti relativi alla chirurgia a ciclo breve e alla gestione della lungodegenza.

Il Presidente Comi ha modificato la proposta iniziale dell'assessorato al fine di mantenere l'esperienza molto positiva del ciclo breve. E' stata inoltra accolta la sollecitazione dell'Assessore Massaccesi di prevedere nel reparto di lungodegenza cinque posti letto per il ricovero diretto da parte dei medici del Santa Lucia e dei medici di famiglia, ipotesi gia' caldeggiata dagli operatori nel corso degli incontri che si sono svolti nei mesi scorsi in Comune.

"Il percorso sta diventando finalmente positivo, ci sono i presupposti per garantire servizi fondamentali per Recanati e per il territorio- afferma il Sindaco Fiordomo-. Siamo partiti male, molto male, con una proposta provocatoria, irricevibile. Il presidente Comi ha preso in mano la situazione, c'e' stato un ottimo lavoro anche dell'Assessore Luca Marconi e siamo passati dallo scontro al confronto, e ragionando di cose concrete si possono concordare interventi positivi". Ora si resta in attesa del passaggio definitivo in Consiglio Regionale.



Francesco Fiordomo

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-05-2013 alle 19:12 sul giornale del 13 maggio 2013 - 777 letture