SEI IN > VIVERE CIVITANOVA > SPORT
comunicato stampa

Calcio: la Civitanovese pronta ad ospitare il Fidene, sfida da dentro o fuori

2' di lettura
636

Civitanovese calcio logo
La 32ª giornata di campionato prevede una sfida da dentro o fuori per la Omiccioli Band. La Recanatese si appresta a ricevere il Fidene, che salva non è, anche se le manca davvero poco per raggiungere il traguardo della permanenza in serie D.

La squadra allenata da Chiappara, che a Recanati sarà priva dello squalificato Sorrentino, è un cliente assai scorbutico e non sarà semplice per Patrizi e compagni avere la meglio. Ma domenica i giallorossi non hanno altra scelta, vincere e sperare di rimanere aggrappati al treno dei play out. Si, perché ora l'obiettivo è solo evitare la retrocessione diretta sebbene i recenti risultati avessero dato vigore alle speranze di salvezza. C'ha pensato il Termoli a riportare sulla terra chi si era illuso.

La sconfitta del "Cannarsa" era preventivabile alla vigilia, il valore della squadra di Giacomarro non lo scopre di certo la Recanatese che, nella prima frazione, ha subito l'iniziativa dei padroni di casa che dopo aver sbloccato il risultato sono andati più volte vicini al raddoppio. Poi nella ripresa c'è stata una reazione della squadra di Omiccioli, specialmente dopo l'ingresso in campo di Iacoponi e Palmieri, ma il secondo gol dei locali ha spento ogni velleità di rimonta. Ora la parola d'ordine in casa giallorossa è voltare pagina e concentrarsi solo sull'avversario di domenica. La classifica della Recanatese parla chiaro, terzultimo posto a -7 dalla sestultima ed il regolamento recita che se il divario tra la terzultima e la sestultima squadra dovesse essere maggiore di 8 punti, la terzultima retrocederebbe senza disputare i play out. Quindi testa, gambe e cuore dovranno essere ben sincronizzati domenica al "Tubaldi" perché vincere è l'unico imperativo per la Recanatese.

Anche questa settimana mister Omiccioli ha dovuto fare i conti con un'infermeria stracolma, purtroppo una costante in questa stagione. Nella seduta di giovedì erano ben sette i giocatori che si sono allenati a parte: Gigli, Curzi, Latini, Guermandi, Morbiducci, Cavaliere e Guermandi. Come sempre sarà la rifinitura del sabato mattina a sciogliere le riserve. Di certo Omiccioli non potrà contare su Latini e Marchetti, entrambi squalificati per recidiva di ammonizioni. Le assenze pesano, questo è innegabile, ma la differenza in queste situazioni la fa sopratutto l'approccio mentale alla gara, la motivazione, la rabbia e l'orgoglio. Solo così si vincono le partite o per lo meno si creano le condizioni ideali per ottenere il successo, a prescindere dalle assenze che, si sa, fanno parte del gioco.



Civitanovese calcio logo

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-04-2013 alle 23:55 sul giornale del 20 aprile 2013 - 636 letture