SEI IN > VIVERE CIVITANOVA > SPORT

articolo
Calcio: Civitanovese senza alibi, sconfitta in casa dal Città di Marino

2' di lettura
751

Pallone da calcio
Doveva essere la partita della svolta, ci si attendeva una vittoria da parte della Civitanovese arrivata a giocarsi una sfida così "delicata" davanti al pubblico amico e, statistiche e classifica alla mano, i tre punti erano d'obbligo e soprattutto alla portata.

Che sia una stagione storta lo si era intuito gia dalle prime giornate di questo campionato ma dinnanzi a prestazioni e risultati come quelli di domenica bisognerebbe riflettere, va bene tirare in ballo sempre la malasorte ma i rossoblù ci stanno mettendo del proprio, serviva una scossa per raddrizzare questo cattivo andamento.

Al polisportivo comunale di Civitanova mister Cornacchini schiera una formazione a trazione anteriore con Tubaro tra i pali, Torta Ekani Gadda e Sensi in difesa, a centrocampo Mallus La Vista Biso e Botticini, in avanti Nardone appoggia Galli. Ti aspetti la Civitanovese ed invece ti trovi un Città di Marino all'attacco, il pallino del gioco è a favore dei padroni di casa ma le vere occasioni da gol sono per gli ospiti grazie a delle tempestive ripartenze palla al piede e, su una di queste, al 4' minuto Simboli trova il gol del vantaggio con una bella incursione nell'area rossoblù.

Nardone e La Vista dominano da trequarti campo in su ma entrambi risultano poco precisi al momento del tiro in porta, solo un episodio poteva portare il match sul risultato di pareggio ed al 32' giro di orologio arriva difatti il tanto desiderato penalty a favore dei padroni di casa, La Vista nel tentativo di creare pericolo alla difesa ospite viene abbattuto dal centrale di difesa Ventriglia, dal dischetto va il solito Biso che non si fa ipnotizzare dal portiere rivale e fa centro, 1 ad 1 e di nuovo tutto in equilibrio. Nella ripresa la Civitanovese si getta in avanti alla "disperata", tenta invanamente la rete del sorpasso e Nardone spreca un'incredibile palla-gol al 14' minuto non trovando la porta da pochi passi e, si sa, nel calcio "gol fallito" equivale a gol "subito". Al 24' del secondo tempo infatti, Arcobelli approfitta di una dormita difensiva dei giocatori di casa e fa il 2 a 1 fra lo stupore dei presenti.

La Civitanovese accusa il colpo, è stanca e non riesce più a creare i giusti presupposti per il 2 a 2, le successive sortite offensive sono frutto del caso, da segnalare però una traversa colpita da Nardone. Il neoentrato Ridolfi è il più vivace nelle battute finali dell'incontro e ci prova fino allo scadere ma, al termine del recupero, il signor Cavallina di Parma decreta la fine della partita, la sconfitta è più pesante di quanto appaia.



Pallone da calcio