'Indebolisce la politica'. Costamagna accusa Brini

Ivo Costamagna 2' di lettura 11/03/2013 - Non mi stupisco, conoscendolo “da vicino”, dell'intervento del vice coordinatore regionale pdl ed ancora presidente delle Farmacie di Civitanova Ottavio Brini, relativo al ritiro dei consiglieri pdl dai tavoli istituzionali su sanità ed ente fiera. Al normale cittadino tale atteggiamento dovrebbe sembrare inconcepibile e inaccettabile, trattandosi di difendere due strutture su cui la politica cittadina non può non essere capace di trovare la convergenza necessaria.

Ma Brini è così. Preferisce gli striscioni contro il sindaco, la polemica per la polemica, l'esasperazione violenta dello scontro politico, la sua personalizzazione, finendo addirittura per colpire quello che a suo avviso non è l'avversario, ma il nemico, e a colpirlo a livello personale, come è accaduto in questo caso al Sindaco Corvatta. Io non so se quest'ordine di Brini, che non ha partecipato a nessuna riunione, venga accettato passivamente dai consiglieri pdl, che pure dopo un approfondito dibattito avevano dato la loro adesione ai tavoli istituzionali.

E' un atto grave che indebolisce la politica civitanovese e finisce per colpire gli interessi dei cittadini di Civitanova sulla difesa dell'ospedale e lo svipullo dell'ente fiera. Se lo faranno se ne assumeranno la responsabilità. Brini pur di tornare in campo pesantemente mette in conto di dividere anche la neonata federazione di centro destra in quanto, mettendo le mani avanti, afferma che chi dovesse continuare a partecipare ai tavoli istituzionali lo farebbe a titolo personale.

E' a tutti chiaro a chi fa riferimento. Noi proseguiremo sulla strada del consiglio comunale aperto sull'ospedale per i primi di aprile: in quella sede davanti alla città ognuno si assumerà le sue responsabilità. Un'ultima annotazione istituzionale: la stessa dichiarazione stampa di Brini contiene un'auto esaltazione delle proprie capacità manageriali come presidente delle farmacie, adducendo a giustificazione di ciò il presunto attivo di …. addirittura 26 mila euro nel bilancio 2012. Lasci almeno che tale valutazione la facciano gli organi preposti nelle sedi appropriate e cioè nell'assemblea generale dei soci fissata nei prossimi giorni.


da Ivo Costamagna
Presidente del Consiglio comunale





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-03-2013 alle 20:33 sul giornale del 12 marzo 2013 - 727 letture

In questo articolo si parla di civitanova marche, pdl, palazzo sforza, ivo costamagna, Ottavio Brini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/KtY





logoEV
logoEV
logoEV