Aumenta la sicurezza sugli sci grazie ad una legge proposta da Erminio Marinelli

erminio marinelli 1' di lettura 12/12/2012 - Dopo Piemonte, Veneto, Lombardia e Abruzzo, anche le Marche si sono adeguate quest'anno alla normativa nazionale sulla sicurezza degli sciatori.

Questo grazie ad una proposta di legge di Erminio Marinelli, portavoce del Centrodestra, il quale si augura "che l'inziativa possa contribuire a diminuire gli incidenti sugli sci e promuovere il sano divertimento per la stagione che si è appena aperta".

La legge recepisce le norme nazonali e introduce nell'ambito delle stazioni sciistiche regionali nuovi strumenti di prevenzione e gestione del rischio come l'obbligo del casco per i minori o l'obbligo di prestare assistenza, limiti sia per il sorpasso che per la velocità o la precedenza, regole per la sosta e per il rispetto della segnaletica, il divieto di percorrere le piste con mezzi diversi dagli sci. Le sanzioni previste per chi non rispetta le nuove norme vanno da 25 a 1000 euro.

“Ovviamente le sanzioni – spiega Marinelli, appassionato sciatore -, prima ancora che punizioni vanno concepite nella loro funzione educativa e quindi l'auspicio è che esse possano fungere da deterrente. Con i nuovi materiali e tecniche la velocità sulle piste è notevolmente aumentata e, non di rado, capita di dovere registrare indicenti talvolta anche gravi”. “Le Marche hanno buoni impianti e anche se non ci sono pendenze e lunghezze importanti – conclude -, la sicurezza sulle piste va cercata e applicata a prescindere”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-12-2012 alle 15:44 sul giornale del 13 dicembre 2012 - 744 letture

In questo articolo si parla di sicurezza, politica, civitanova marche, sci, pdl, legge, erminio marinelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/HaV