Potenza Picena: Paolucci, 'Sul biogas l’opposizione mescola il vero e il falso'

sergio paolucci 4' di lettura 24/10/2012 - “L’ufficio SUAP ha preso in carico la pratica il giorno 16 mentre il consigliere Acquaroli ha diffuso la notizia il 15, prima ancora che la stessa fosse sottoposta dall’Ufficio ricevente alla conoscenza della Giunta”. Paolucci illustra i dettagli della cronistoria sulla centrale biogas in contrada Torrenova.

In relazione agli articoli di stampa in merito alla centrale a biogas in contrada Torrenova di Potenza Picena, Sindaco e Giunta precisano quanto segue: “L’opposizione di centrodestra al Comune di Potenza Picena, come al solito, strumentalizza ogni argomento per fini elettorali e fornisce informazioni distorte e false. Ne sono prova gli articoli di stampa sulla centrale a biogas nei quali l’opposizione, mescolando notizie vere con altre inventate, tenta di accreditare la tesi che l’Amministrazione Comunale sia responsabile della realizzazione dell’impianto. I fatti sono i seguenti:

• Il 3 ottobre la Ditta proponente presenta presso il SUAP, tramite PEC, la richiesta di autorizzazione per la centrale;
• Il 5 ottobre l’Ufficio incaricato prende atto della richiesta e la respinge perché irricevibile;
• Il 10 ottobre la Ditta ripresenta la richiesta;
• Il 16 ottobre l’Ufficio prende in carico la pratica, richiede integrazioni e sospende la procedura. Nessun altro atto è stato compiuto, non c’è alcuna autorizzazione rilasciata dal Comune ed è del tutto falso che la Giunta abbia espresso parere favorevole.

Non è stato taciuto dall’Amministrazione Comunale alcunché, perché la pratica non è stata recapitata al Sindaco, ma essendo stata presentata attraverso PEC è andata direttamente all’Ufficio SUAP che l’ha aperta il 16 mentre il consigliere Acquaroli ha diffuso la notizia il 15, prima ancora che la stessa fosse sottoposta dall’Ufficio ricevente alla conoscenza della Giunta. Altrettanto falso è che il Sindaco e la Giunta abbiano su questa pratica una competenza specifica, che invece è riservata esclusivamente ai responsabili degli uffici, o che gli stessi (Sindaco e Giunta) abbiano diritto di veto verso questi impianti, circostanza che non è prevista dalla legge; persone oneste e competenti non possono che confermare tutto.

Tanto meno l’Amministrazione Comunale può impedire a chiunque di presentare un progetto, che segue il suo corso secondo quanto previsto dalla normativa. Inoltre il Comune non ha approvato alcuna variante urbanistica per strutture ricettive, ma ha preso semplicemente atto (dovuto) della conclusione di un procedimento SUAP con il quale una casa colonica è stata trasformata in una struttura ricettiva. Nel merito il progetto prevede la realizzazione di una centrale a biogas di 249 kw alimentata prevalentemente da scarti vegetali provenienti dall’attività agricola della ditta Vallesi, attiva nella zona, proprietaria dell’area su cui è previsto l’impianto e proponente dello stesso. Il progetto deve essere ancora analizzato in quanto risultano mancanti alcuni importanti documenti.

Circa il giudizio della Giunta sull’impianto ci si riserva un parere più compiuto e definitivo dopo che saranno stati effettuati i dovuti approfondimenti tecnici e valutati tutti gli aspetti urbanistici ed ambientali. In linea di principio si ritiene che debba essere attentamente verificata la localizzazione dell’impianto, avuto riguardo anche alla recente deliberazione regionale sull’individuazione delle aree idonee per gli impianti a biogas e tenendo conto che la zona interessata è tendenzialmente vocata, oltre che alle attività agricole, anche a quelle di tipo turistico ricettivo e sportivo. In ogni caso dovranno essere non solo assolutamente rispettate le norme di sicurezza, ma assicurati tutti i più opportuni accorgimenti per prevenire problemi di carattere ambientale.

La giunta, per quanto di propria competenza, assicura il suo massimo impegno per garantire che i legittimi diritti dell’impresa proponente non siano in nessun caso in contrasto con i diritti alla salute dei cittadini e alla salubrità dell’ambiente appartenenti a tutta la Comunità. La Giunta auspica che il confronto politico, senza distinzione tra opposizione e maggioranza, si svolga con un’analisi attenta dei fatti senza inventare notizie, condannare e strumentalizzare, ma ricercando solo il bene comune.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-10-2012 alle 22:21 sul giornale del 25 ottobre 2012 - 847 letture

In questo articolo si parla di politica, potenza picena, comune di potenza picena, biogas, sergio paolucci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/FkD





logoEV
logoEV
logoEV