Ciarapica/Sala prove: 'Dal centro-sinistra accuse infondate, parlano gli atti pubblici'

Fabrizio Ciarapica 2' di lettura 24/10/2012 - Le dichiarazioni comparse sui vari Social Network (sotto riportate) da parte della Consigliera Franco e del Sindaco Corvatta, mi lasciano senza parole. Per la loro gravità. Soprattutto i sospetti di Corvatta che la sala prove musicale possa decisamente rientrare tra gli sprechi o, magari forse (ma solo forse!) anche tra i favoritismi ad personam relativamente alla gestione .

E’mai possibile che questa Amministrazione ancora una volta, dimostri una mancanza totale di conoscenza dell’attività amministrativa e delle cifre che cita senza leggere gli Atti? Ma sono consapevoli questi Signori che la Pubblica Amministrazione parla per Atti e, soprattutto, sono consapevoli del ruolo che svolgono in seno ad essa? La gestione delle Sale musicali, così come prevede la legge è stata affidata con regolare gara tra cinque ditte specializzate ad € 1.625+IVA mensili per totali € 19.500 +IVA per l’anno 2012 come risultante da Deliberazione di Giunta Comunale n° 619 del 12/12/2011, e non alla cifra di € 44.000, come dichiarato dalla Consigliera Franco. Inoltre, tengo a precisare, che l’attività delle sale,almeno fino ad ora, è stata sostenuta dai finanziamenti vincolati previsti dalla L.R. 46/95 nonché da varie progettualità promosse a livello di Ambito.

Da precisare che si trattava di fondi vincolati atti a favorire le politiche giovanili nella nostra città. Se il sindaco nonché la Capogruppo del PD ritengono che le attività delle sale musicali siano dispendiose per le casse comunali a causa di possibili favoritismi nella gestione, si assumono in toto la responsabilità delle dichiarazioni nei confronti della Dirigente del 3 Settore, in capo alla quale era il procedimento della gara di appalto; di cui sopra. Con questo comunicato premo sottolineare, ancora una volta, come gli esponenti della nuova Amministrazione, in maniera del tutto irresponsabile e superficiale rendano pubbliche accuse che a questo punto dovranno essere vagliate nelle sedi competenti e di cui sicuramente, come consigliere mi accerterò personalmente, per darne conto ai cittadini.

Relativamente al funzionamento delle Sale Musicali, invece, rilevo con amarezza che l’opportunità data ai giovani di fare musica, utilizzando strumenti musicali professionali che magari non potrebbero permettersi, con la possibilità di impiegare il loro tempo in qualcosa di costruttivo venga messa in discussione mediante accuse di sprechi e di favoritismi nell’aggiudicazione della gara. Mi meraviglio che vengano annunciate attività di prevenzione e poi invece si criticano le sale prove, che sono uno spazio destinato ai giovani, che si impegnano in qualcosa di utile, distogliendoli da possibili devianze….anche questo è un modo concreto di prevenzione del disagio giovanile!!


da Fabrizio Ciarapica
Consigliere Comunale Federazione centro destra







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-10-2012 alle 22:14 sul giornale del 25 ottobre 2012 - 761 letture

In questo articolo si parla di politica, civitanova marche, delibera, fabrizio ciarapica, tommaso corvatta, mirella franco, d, atto pubblico, sala prove musicali

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Fkx





logoEV
logoEV