Marinelli interroga Corvatta sulla possibile chiusura della sede del tribunale

erminio marinelli 1' di lettura 28/09/2012 - Un'interrogazione sulla possibile soppressione della sede distaccata del tribunale é stata presentata da Erminio Marinelli al sindaco di Civitanova Tommaso Corvatta.

Due i punti dell´interrogazione

– se non ritiene che il Comune di Civitanova Marche debba farsi promotore di coordinare e realizzare un consorzio fra i comuni appartenenti ai mandamenti del Giudice di pace di Civitanova Marche e del Giudice di pace di Recanati, che uniti presenterebbero i requisiti, richiesti dai progetti ministeriali e dal disegno del Governo, per giustificare il mantenimento di un ufficio del Giudice di pace, ossia una rilevante “domanda di giustizia” non inferiore ai 568 procedimenti per giudice, ed un “bacino territoriale di utenza” non inferiore ai 100.000 abitanti;

– se non ritiene che il mantenimento, in tal modo, di una cosiddettta “giustizia di prossimità” non costituisca un valore fondamentale da salvaguardare, così da permettere ai nostri cittadini di mantenere la possibilità di rivolgersi alla giustizia, almeno per le questioni minori, per le quali è anche consentito loro di rivolgersi direttamente al Giudice senza la nomina di un legale, evitando di doversi recare obbligatoriamente a Macerata.


da Erminio Marinelli
LIsta Insieme per Civitanova





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-09-2012 alle 21:28 sul giornale del 29 settembre 2012 - 803 letture

In questo articolo si parla di politica, civitanova marche, pdl, interrogazione, erminio marinelli, insieme per civitanova, chiusura tribunale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Emz





logoEV