Recanati: è iniziato il convegno internazionale di studi leopardiani, il saluto del sindaco Fiordomo

Francesco Fiordomo 2' di lettura 26/09/2012 - Si è aperto questa mattina il XIII Convegno Internazionale di Studi Leopardiani. La prima giornata di incontri è avvenuta all'Aula Magna alla presenza di illustri luminari come Giulio Ferroni, Antonio Prete, Jean-Charles Vegliante, Bruno Nacci, Gilberto Lonardi, Sebastian Neumeister, Pantaleo Palmieri e Emilio Pasquini. A fare gli onori di casa il sindaco Francesco Fiordomo.

"Il 2012 e' stato ricco di appuntamenti per valorizzare sempre più la figura di Giacomo Leopardi promuovendo la conoscenza e lo studio del suo pensiero in ogni parte del mondo - ha ricordato nel suo intervento il primo cittadino - Il progetto Leopardi- Tolstoj ha consentito alle Marche di allacciare rapporti con la Russia. La mostra "Giacomo dei libri", allestita da Regione, Casa Leopardi e Comune di Recanati, sta riscuotendo un grande successo. La visita del Presidente Napolitano, 14 anni dopo la presenza di Scalfaro, ci ha riempito di gioia e orgoglio.

Le Operette Morali di Martone al Persiani, il progetto di un film su Leopardi con lo stesso regista partenopeo, i contatti con il Giffoni Festival e Macerata Opera Festival, la scuola di teatro dell'Amat con i giovani protagonisti, il concorso per i ragazzi delle scuole "Raccontar scrivendo". Leopardi è promosso a tutti i livelli coinvolgendo un pubblico più vasto. Leopardi volano dello sviluppo del territorio: educazione, crescita culturale, socializzazione, turismo, ricaduta economica". Il Sindaco ha fatto inoltre riferimento ai recenti articoli della stampa nazionale (Espresso, Il Fatto Quotidiano e Panorama) sulla presunta cementificazione del Colle dell'Infinito. "Gli estremi si toccano, c'e' un giornalismo pruriginoso, alla ricerca dello scandalo facile che poi si rivela fasullo, infondato. E' il contrario di quello che si scrive - ha detto Fiordomo - Questa amministrazione ha evitato la cementificazione tutelando un patrimonio storico e paesaggistico di valore incommensurabile. Da anni alcuni privati avrebbero potuto usare in ogni momento cubature a due passi dal Colle dell'Infinito e cementificare.

Con questi privati abbiamo raggiunto un accordo che preserva il Colle, accordo approvato dal Consiglio Comunale due mesi fa. Quindi la notizia dovrebbe essere questa: tutelato il Colle dell'Infinito grazie all'intervento puntuale e tempestivo dell'amministrazione".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-09-2012 alle 20:09 sul giornale del 27 settembre 2012 - 764 letture

In questo articolo si parla di attualità, recanati, giacomo leopardi, Comune di Recanati, francesco fiordomo, convegno studi leopardiani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Ehf





logoEV