Comitato Valpotenza: 'Partecipare numerosi al consiglio comunale aperto contro la centrale'

inquinamento 2' di lettura 21/09/2012 - Il coordinamento dei Comitati della Val Potenza (“ Comitato Tutela Val Potenza”, Comitato Salviamo la Val Potenza e “Associazione Città Prestata”) manifesta la sua preoccupazione per gli effetti della centrale a biogas della quale la Regione sta per autorizzare la costruzione a Potenza Picena, lungo la Strada Regina, nei pressi della Cantina Montesanto.

Il forte rischio di inquinamento delle falde acquifere e delle superfici circostanti, dovuti alla prossimità all’acquedotto di Potenza Picena (che serve anche i comuni limitrofi) e al pericolo di esondazione di cui si è avuto l’ennesimo episodio nel recente marzo 2011, fa di questa scelta una questione tanto discutibile quanto non conforme alla legge e al buon senso. Senza contare che i mega impianti (circa 3 ettari nel caso specifico, per una potenza di quasi un megawatt) sono rumorosi, altamente maleodoranti, affatto privi di emissioni nocive (diossina) e inutili, se di queste dimensioni, ai fini della creazione di energie pulite.

Averli vicini può diventare un vero incubo per chi abita nei paraggi e comunque pericoloso per chi usufruisce dell’acquedotto comunale . Inoltre il mais necessario per farli funzionare (300 ettari circa) fa uso dissennato di fertilizzanti e antiparassitari, inquinando e minando la fertilità dei terreni e compromettendo l’agricoltura di qualità. Queste centrali stanno cominciando a creare più problemi che vantaggi, soprattutto da quando sono diventate la nuova gallina dalle uova d’oro, incentivate, come sempre, dal denaro pubblico. Una centrale di questa portata, infatti, costa ben 4 milioni di euro. La Germania ha limitato la creazione di nuovi impianti e la vicina Emilia Romagna vieta tali centrali nei territori dove si produce il Parmigiano Reggiano.

Che il nostro territorio sia da considerare meno prezioso? Dopo il NO deciso della Provincia di Macerata, ci aspettiamo che anche il Comune di Potenza Picena esprima il suo netto dissenso contro questo impianto per la difesa dell’ambiente, della salute e dell’economia del territorio. Lunedi 24 settembre, alle ore 21,00, presso l’Oratorio Don Bosco di Porto Potenza Picena, si terrà un Consiglio Comunale aperto su questo argomento, è fondamentale partecipare numerosi per essere parte attiva della difesa del nostro territorio e il nostro futuro.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-09-2012 alle 16:27 sul giornale del 22 settembre 2012 - 981 letture

In questo articolo si parla di potenza picena, consiglio comunale aperto, centrale biomasse, Comitato Valpotenza, centrrale biogas

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/D6k





logoEV