Più controlli e perquisizioni: un arresto e cinque denunce

carabinieri 2' di lettura 20/09/2012 - Più pattuglie sulle strade e nei punti cruciali della città di Civitanova hanno operato in queste ore. Controllati tutti i luoghi di aggregazione e dove si annidano persone pregiudicate. Bar, night club, abitazioni di pregiudicati e detenuti agli arresti domiciliari sono stati passati al setaccio.

Un campano di 31 anni, che sta scontando una pena agli arresti domiciliari a Civitanova è stato trovato per strada dai carabinieri della città alta. Perquisito l’uomo e due giovani che erano con lui. Rinvenute alcune dosi di eroina nel corso della perquisizione che è stata estesa anche alle abitazioni. Il campano è stato tratto in arresto per il reato di “evasione” mentre i due segnalati per possesso di droghe.

Altri 8 soggetti ai domiciliari, nei comuni del territorio costiero, sono stati assiduamente controllati dalle pattuglie della compagnia di Civitanova. Intanto -su strada- un civitanovese, con numerosi precedenti penali, è stato fermato dagli uomini del radiomobile durante un controllo allestito in zona nord della città. Perquisito è stato trovato in possesso di un cellulare rubato ad una concittadina. Ancora controlli approfonditi a carico di una ventina di cittadini stranieri identificati durante i controlli a bar e night club civitanovesi. 22 uomini, di origine est europea, sono stati sottoposti ad identificazione e monitorati ai terminali delle forze di polizia.

Nel corso delle perquisizioni d’iniziativa, un ventenne è stato fermato e trovato in possesso di strumenti atti ad offendere, avendo in auto una mazza da baseball, subito sequestrata. Gli accertamenti dei RIS di Roma hanno permesso di identificare un tunisino, senza fissa dimora e con svariati precedenti penali, resosi responsabile di furti. A Civitanova, lo scorso mese di Agosto, il sopralluogo su un autovettura che aveva tentato di asportare, svolto con cura dai carabinieri del nucleo operativo di Civitanova, ha fatto risaltare elementi utili per le indagini. Quei rilievi tecnici, corroborati dalle analisi di laboratorio dei colleghi del RIS hanno permesso di identificare l’autore e di poterlo deferire alla magistratura per furto.






Questo è un articolo pubblicato il 20-09-2012 alle 23:13 sul giornale del 21 settembre 2012 - 820 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, civitanova marche, controlli, denunce, elisa tomassini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/D5b





logoEV