Corvatta/alloggio pubblico: 'Questione di emergenza, niente di scorretto'

Tommaso Corvatta 1' di lettura 24/08/2012 - “L’accusa avanzata dal centrodestra di scarsa trasparenza riguardo all’assegnazione dell’alloggio pubblico alla famiglia proveniente dalla provincia di Caserta è indegna e ridicola, visto che, se – come mi accusano - la procedura non fosse stata trasparente, loro non sarebbero mai arrivati a conoscenza della cosa.

Ma quello che mi indigna davvero è che questi signori stanno accusando i servizi sociali del Comune, rei solo di svolgere non solo compiti di normale amministrazione, ma anche compiti straordinari, e stanno mettendo sotto la lente di ingrandimento persone realmente, realmente in difficoltà. Non ci siamo mai nascosti dietro alle nostre responsabilità: l’assegnazione di quell’alloggio costituiva una reale emergenza, era una situazione straordinaria ed è il caso che lo capiscano alla svelta.

Piuttosto i signori del centro destra comincino ad avere rispetto della privacy delle persone e non abusino della trasparenza che ha permesso loro di ottenere queste notizie. Soprattutto stiano più sereni: noi continueremo a fare il nostro lavoro, che è costituito dalla normale amministrazione e dalle molte emergenze che una città come Civitanova Marche presenta.”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-08-2012 alle 23:31 sul giornale del 25 agosto 2012 - 699 letture

In questo articolo si parla di politica, civitanova marche, tommaso corvatta, ssegnazione alloggio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/C8A





logoEV
logoEV
logoEV