Il ricordo di Osvaldo Baffo e della sua simpatia

1' di lettura 08/08/2012 - A distanza di una settimana la sua mancanza si sente eccome nel quartiere Fontespina dove viveva Osvaldo Baffo, il cinquantottenne di Civitanova Marche morto a causa di un malore che gli aveva fatto perdere il controllo mentre era alla guida della sua auto nella A14 in direzione sud all'altezza di Porto Recanati.

Baffo era una persona che dovunque andava portava con se una ventata di allegria e non a caso delle persone su qualche piattaforma sociale come Facebook lo hanno voluto ricordare per la sua simpatia.

Si era esibito alla "Cooprida" (Corrida locale) nel piazzale della chiesa di San Gabriele dove aveva cantato ed interpretato il famosissimo brano "Pinne fucile ed occhiali" ottenendo, assieme a molti applausi e le risate generali di tutto il pubblico, un po di notorietà in zona anche se era gia conosciuto per il ruolo da dirigente sportivo de "La Saetta", squadra civitanovese di calcio militante in terza categoria.






Questo è un articolo pubblicato il 08-08-2012 alle 19:35 sul giornale del 09 agosto 2012 - 1362 letture

In questo articolo si parla di cronaca, incidente, civitanova, manuel violini, osvaldo baffo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/CEt





logoEV
logoEV
logoEV