Legge sulla cittadinanza, Fli soddisfatta della mozione che invita a favorire i figli di stranieri nati in Italia

Giorgio Pollastrelli 2' di lettura 02/08/2012 - IL partito Futuro e Libertà per l'Italia esprime soddisfazione per l'approvazione della mozione che invita il Parlamento italiano a rivedere la legge sulla cittadinanza favorendo i nati in Italia da genitori stranieri. Oggi un figlio di immigrati che nasce in Italia non ottiene in automatico la cittadinanza italiana ma solo al compimento del diciottesimo anno, e solo per un anno di tempo, può far richiesta di cittadinanza ed ottenerla se ha vissuto in modo continuativo in Italia.

Ieri sera nella sala del Consiglio comunale era presente tutta la dirigenza provinciale del partito finiamo da Pollastrelli,coordinatore provinciale, il suo vice e anche la sig.ra Adriana Staicu,responsabile FLI nuovi italiani. Pollastrelli:"l'approvazione di questo atto di indirizzo che impegna la Giunta a proseguire il percorso iniziato qualche anno fa , di integrazione e rispetto dei diritti dei cittadini stranieri in città' e' molto importante perché non interrompe un graduale percorso di riconoscimento dei diritti di 4 Mila civitanovesi che vivono e lavorano in città. Si pensi che 700 di loro sono minori Nati in Italia ed ai quali ancora oggi viene non riconosciuta la cittadinanza nonostante siano nati Nello stesso ospedale dei nostri figli,frequentino le stesse scuole dei nostri figli e spesso giocano con loro nel quartiere dove giocano i nostri figli, parlano correttamente in italiano e bella Loro vita hanno solo visto l'Italia come loro nazione di riferimento.

A Settembre saranno poi indette,come da regolamento presentato due anni fa da FLI, le prime elezioni comunali per la elezione del consigliere comunale straniero aggiunto. tutto questo per fare in modo che l'integrazione sia seguita anche da chi deve integrarsi nel pieno rispetto delle cultura e della tradizione della nostra città: una città aperta e ospitale,sempre pronta a mettersi in discussione per fare meglio. FLI e Primo Polo avevano posto questo tema al centro della loro campagna elettorale con una importante iniziativa svoltasi con Luisella Cellini ,candidata sindaco, la consigliere Regionale Romagnoli di FLI, presentatrice della proposta in Regione Marche e Fred Kuwornu, regista del film 18IUS SOLI che sta girando in tutta Italia Adriana Staicu " l'approvazione di questo atto da parte del Comune da forza alla nostra iniziativa nazionale di veder riconosciuta la cittadinanza italiana a chi nasce e vive in Italia, nel frattempo che il parlamento discuta questa proposta ,sostenuta anche dal Presidente della Camera Fini, il Comune può essere di aiuti e di supporto ai giovani che l compimento del diciottesimo a anno debbono fare la pratica di cittadinanza entro un anno. Questo tipo di assistenza sarebbe molto importante,come la possibilità da parte del Sindaco di riconoscere la cittadinanza onoraria a questi bambini appena nati."


da Giorgio Pollastrelli jr
Presidente FLI per la provincia di Macerata




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-08-2012 alle 20:10 sul giornale del 03 agosto 2012 - 1154 letture

In questo articolo si parla di immigrati, politica, civitanova marche, Futuro e libertà, fli, giorgio pollastrelli, luisella cellini, 18ius soli, legge sulla cittadinanza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Crq





logoEV
logoEV