Prefetto e Questore di macerata ricevuti a Palazzo Sforza

2' di lettura 11/07/2012 - La situazione dell’ordine pubblico nella provincia di Macerata, con particolare riferimento a Civitanova Marche, è stata al centro dell’incontro che si è svolto questa mattina, in Comune, tra il sindaco Tommaso Claudio Corvatta, Sua Eccellenza il Prefetto di Macerata Pietro Giardina e il Signor Questore Roberto Gentile, alla presenza del vicesindaco Giulio Silenzi, degli assessori Doriana Mengarelli (Bilancio), Francesco Micucci (Urbanistica), Francesco Peroni (Commercio) e del vicecomandante della Polizia Municipale Damiano Micucci.

Gli Amministratori comunali hanno esposto le criticità attuali che interessano la città, dalle problematiche riguardanti la microcriminalità, che nel periodo estivo si concentrano soprattutto sul litorale, allo spettro delle infiltrazioni della macrocriminalità nel tessuto economico locale che necessitano una intensificazione dei controlli. Le massime autorità governative nell’ambito della sicurezza pubblica provinciale hanno illustrato lo schieramento delle Forze dell’Ordine che operano sul territorio ed hanno richiesto la collaborazione della Polizia Municipale per coordinare gli interventi mirati a dare risposte alle necessità dei cittadini. L’obiettivo comune è quello di ottimizzare l’intervento di mezzi e risorse umane per essere sempre presenti nelle situazioni critiche, dagli incidenti stradali ai controlli di tipo amministrativo in caso di commercio abusivo, “movida” e schiamazzi notturni, festival e manifestazioni estive, ecc.

Dall’incontro è scaturita la necessità di sviluppare subito un tavolo tecnico di concertazione allargato a tutti gli addetti ai lavori (Comune, Guardia di Finanza, Carabinieri, Commissariato, Polizia stradale e provinciale, Guardia Costiera), per verificare l’opportunità di attuare ulteriori misure straordinarie per la stagione estiva. “Siamo tutti concordi sulla necessità di unire le risorse umane e tecniche per dare sicurezza ai cittadini – ha detto il sindaco Corvatta. I tavoli tecnici, come hanno sottolineato il Prefetto e il Questore, debbono servire a dare indicazioni pratiche che siano di immediata applicazione. È impensabile, vista la situazione generale dell’ordine pubblico, pensare di effettuare operazioni slegate e a compartimenti stagni. Per questo ho molto apprezzato l’interessamento del Prefetto e del Questore che ringrazio per aver risposto prontamente alle nostre sollecitazioni di un incontro e per aver ribadito la massima collaborazione. Una coincidenza di volontà, questa, che è un’ottima base per garantire più tranquillità a chi vive o arriva a Civitanova”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-07-2012 alle 21:10 sul giornale del 12 luglio 2012 - 930 letture

In questo articolo si parla di politica, civitanova marche, giulio silenzi, comune di civitanova marche, palazzo sforza, roberto gentile, tommaso corvatta, pietro giardina

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/Bvr





logoEV
logoEV