SEI IN > VIVERE CIVITANOVA > CRONACA
articolo

Porto Recanati: Disoccupato minaccia di darsi fuoco

1' di lettura
1664

benzina

Una nuova storia di disagio causato dalla mancanza di lavoro, stavolta a Porto Recanati. Un siciliano di anni, R.M., si è presentato negli uffici del Comune mercoledí mattina e ha minacciato di darsi fuoco rovesciandosi della benzina addosso.

L'uomo,siciliano ma residente a Porto Recanati da tempo, è stato bloccato dai dipendenti comunali e poi accompagnato all'ospedale di Civitanova con un'ambulanza. Dietro il gesto ci sarebbe la disperazione per la mancanza di lavoro. Messina é ben conosciuto in comune dove da anni, lavora saltuariamente per come operatore ecologico. Impieghi saltuari che gli vengono rinnovati di volta in volta.

L'uomo comunque non riesce a sostenere le spese dell'affitto. Sul posto sono intervenuti sia i vigili del fuoco sia i carabinieri.
Il caso non é isolato, anche a Civitanova Marche qualche giorno fa un uomo ha minacciato di gettarsi dal balcone del comune se non avesse ricevuto una casa popolare. Episodi che fanno riflettere sul pesante momento di crisi economica che sta attraversando il paese.



benzina

Questo è un articolo pubblicato il 11-07-2012 alle 21:47 sul giornale del 12 luglio 2012 - 1664 letture