Nuova incursione in comune per l'uomo che si era barricato in comune: 'Chiediamo una casa popolare'

Palazzo Sforza 1' di lettura 11/07/2012 - Nuova incursione in comune accompagnato dalla famiglia per B.G., il 50enne napoletano che lunedí scorso aveva minacciato di gettarsi dal balcone del comune se non avesse ricevuto la licenza da ambulante e una casa popolare.

L'uomo ha stazionato per diverso tempo sul balcone di Palazzo Sforza che da sulla Piazza principale, prima di recarsi nell'ufficio del segretario del sindaco, per chieder udienza col primo cittadino. A Palazzo Sforza nel frattempo si teneva la presentazione di Popsophia, amareggiata a tal proposito la moglie dell'uomo che ieri ha detto “Ora c’è anche Popsophia, ma andrebbero prima risolti i problemi piú gravi. Sappiamo che ci sono degli appartamenti popolari che non vengono utilizzati e chiediamo che ce ne venga assegnato uno”.

L’uomo che ha detto di non voler lasciare il municipio senza una risposta è stato infine ascoltato da Corvatta, sul posto anche i Carabinieri.






Questo è un articolo pubblicato il 11-07-2012 alle 21:42 sul giornale del 12 luglio 2012 - 858 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, civitanova marche, disoccupazione, disagio, palazzo sforza, elisa tomassini, tommaso corvatta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/Bvz





logoEV
logoEV