I giovani di Civitanova ancora protagonisti al festival della danza

Civitanova Danza - day 1 2' di lettura 10/07/2012 - In attesa del secondo appuntamento di Civitanova Danza – giovedì 12 luglio con Spellbound Contemporary Ballet – i giovani della città continuano ad essere protagonisti al festival dedicato al Maestro Enrico Cecchetti e promosso dal Comune di Civitanova Marche, dai Teatri di Civitanova, dall'AMAT, dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dalla Regione Marche, dalla Provincia di Macerata, dalla Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Macerata e dalla Camera di Commercio di Macerata.

Mercoledì 11 luglio dalle ore 13.30 alle ore 15 presso il Laboratorio Danza di Civitanova Marche si svolgerà – su organizzazione ed invito del festival - la masterclass condotta da Mauro Astolfi, direttore artistico di Spellbound Contemporary Ballet e coreografo tra i più apprezzati in Italia, alla quale parteciperanno circa venti giovani danzatrici (iscritte alle scuole di danza) “over 14”. Si tratta di un’occasione “speciale” e gratuita per i giovani amanti di quest’affascinante arte. Mauro Astolfi è sicuramente uno degli autori contemporanei maggiormente rappresentativi sulla scena europea.

Impegnato come coreografo e didatta a livello trasversale ha costruito uno suo stile e un linguaggio gestuale originali e in costante rinnovamento frutto di una personale elaborazione di diverse forme espressive del movimento contemporaneo. Giovedì 12 luglio a Civitanova Danza Spellbound Contemporary Ballet - una delle maggiori espressioni della coreografia italiana - presenterà al pubblico italiano per la prima volta Lost for words seguito da Downshifting. Lost for words (l’invasione delle parole vuote) è un brano di ‘pura danza’ che ha già avuto una prima presentazione in forma di studio in America dove è stato amatissimo da pubblico e critica. A Civitanova Marche debutta la versione completa con l’intera compagnia.

Downshifting è un lavoro che segna un punto di svolta nelle produzioni degli ultimi tempi, un ritorno all’essenziale; tolti gli orpelli di costumi e scenografie invadenti, chiusa temporaneamente in un cassetto la voglia di rivisitare temi classici, figure, archetipi e storie da narrare, la compagnia riscopre in questa coreografia sé stessa. Il progetto artistico della diciannovesima edizione del festival è di Gilberto Santini (direttore AMAT). Main sponsor è Ica alla quale si affianca Paciotti, Hotel Miramare e Maxicar.

Per informazioni e biglietti: Teatro Rossini 0733 812936, AMAT 071 2072439. Inizio spettacolo ore 21.30.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-07-2012 alle 19:16 sul giornale del 11 luglio 2012 - 705 letture

In questo articolo si parla di teatro, spettacoli, civitanova marche, civitanova danza, teatro rossini, amat marche, civitanova danze

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/BrR





logoEV