Porto Recanati: Irruzione in una villetta occupata abusivamente, rinvenuto oro

1' di lettura 04/07/2012 - Controlli dei Carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche a Porto Recanati, su segnalazione di alcuni residenti. Avevano notato un via vai di persone in una villetta disabitata della zona di Montarice ed avevano chiamato al 112.

Veniva individuata la casa, contattato il proprietario ed invitato nella Caserma di Porto Recanati per le procedure di rito. All’alba di questa mattina sono scattati i controlli: pattuglie della stazione di Porto Recanati e del radiomobile civitanovese hanno identificato 5 stranieri, tutti tunisini, di cui due clandestini persino inottemperanti a precedenti decreti di espulsione. In casa i resti del consumo di droghe e, nascosto, un contenitore con bracciali e spille in oro (nella foto sono mostrati, da un appuntato dei carabinieri, i monili rinvenuti e sequestrati), di discreto valore, di provenienza illecita da accertare fra i furti accaduti in zona negli ultimi tempi.

Ne conseguiva la denuncia per ricettazione in concorso, oltre che per occupazione abusiva di edifici. Nella tarda serata molte richieste di intervento per schiamazzi da parte di residenti della stazione di Montecosaro. Sono intervenuti i carabinieri della locale stazione che, sulla base delle indicazioni pervenute, hanno identificato 6 giovanotti del luogo. Stavano giocando a calcio in una Piazzetta della frazione scalo di Montecosaro ma, evidentemente, quel gioco piuttosto animato aveva infastidito chi aveva più volte richiesto l’intervento dell’Arma, che ha dunque proceduto per quei “disturbi” .






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-07-2012 alle 16:44 sul giornale del 05 luglio 2012 - 678 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, recanati, clandestini, refurtiva, elisa tomassini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Bcc





logoEV
logoEV