Sindaci in carica in tutti i 57 comuni del maceratese

Fascia tricolore del sindaco 2' di lettura 22/05/2012 - Con il ballottaggio di domenica 20 e lunedì 21 maggio a Civitanova Marche e Tolentino, che ha fatto seguito al primo turno elettorale di due settimane prima in cui erano stati eletti i primi cittadini di Corridonia, Pievetorina e Penna San Giovanni, tutti i Comuni della provincia di Macerata hanno un Sindaco eletto e regolarmente insediato.

Ora l’attenzione politica locale si sposta in avanti di due anni; alla primavera del 2014 quando si svolgerà la cosiddetta tornata elettorale amministrava “ordinaria”, cioè di tutti quegli enti in cui andrà a naturale scadenza la “legislatura” iniziata nel 2009.

Questa massiccia consultazione elettorale avrà però un prologo già l’anno prossimo. A fare da “apripista” nel 2013 sarà il Comune di San Ginesio, in quanto Mario Scagnetti, ora in carica, è stato l’unico sindaco eletto nel 2008. Quindi dal 2014 riprenderà la tornata elettorale “ordinaria” che in provincia di Macerata interesserà 43 Comuni su 57.

In 17 casi, salvo nel frattempo una modifica legislativa che consenta un terzo mandato, si avrà sicuramente un cambio della persona del primo cittadino, in quanto l’attuale si trova al secondo consecutivo mandato.

Questi Comuni sono: Apiro (Settimio Novelli), Belforte del Chienti (Dino Catalini), Castelsantangelo sul Nera (Paolo Riccioni), Cessapalombo (Giammario Ottavi), Fiastra (Claudio Castelletti), Loro Piceno (Daniele Piatti), Montecassiano (Mario Capparucci), Montecosaro (Stefano Cardinali), Monte San Martino (Valeriano Ghezzi), Pievebovigliana (Sandro Luciani), Pioraco (Giovanni B.Torresi), Potenza Picena (Sergio Paolucci), Sefro (Mario Pierozzi), Serrapetrona (Adriano Marucci), Treia (Luigi Santalucia), Urbisaglia (Roberto Broccolo), Ussita (Sergio Morosi). Negli altri 26 Comuni, invece, è ancora in corso il primo mandato del sindaco eletto nel 2009. Si tratta di: Acquacanina (Giancarlo Ricottini), Appignano (Osvaldo Messi), Caldarola (Mauro Capenti), Camerino (Dario Conti), Camporotondo di Fiastrone (Giorgio Diletti), Cingoli (Filippo Saltamartini), Colmurano (Ornella Formica), Fiordimonte (Massimo Citracca), Fiuminata (Vito Rizzo), Gagliole (Gianfabio Giorgioni), Gualdo (Giovani Zagaglini), Matelica (Paolo Sparvoli), Mogliano (Flavio Zura), Montecavallo (Pietro Cecoli), Montefano (Carlo Carnevali), Montelupone (Giuseppe Ripani), Monte San Giusto (Mario Lattanzi), Poggio San Vicino (Simone Valentini), Pollenza (Luigi Monti), Porto Recanati (Rosalba Ubaldi), Recanati (Francesco Fiordomo), Ripe San Ginesio (Paolo Teodori), Sant'Angelo in Pontano (Eraldo Mosconi), Sarnano (Franco Ceregioli), Serravalle di Chienti (Gabriele Santamarianova), Visso (Carlo Ballesi).

Nel 2015 riprenderanno le tornate elettorali cosiddette “sfalsate” in quanto giungeranno a scadenza il primo mandato per gli attuali sindaci di Macerata, Romano Carancini e di Petriolo, Piera Debora Mancini, entrambi eletti per la prima volta nel 2010.

Nel 2016 si concluderà il “giro” delle tornate elettorali con le Amministrative nei comuni di Bolognola (sindaco in carica Simonetta Scaficchia), Esanatoglia (Giorgio Pizzi), San Severino Marche (Cesare Martini), tutti e tre al loro secondo mandato, ed a Castelraimondo (Renzo Marinelli), Morrovalle (Stefano Montemarani), Muccia (Fabio Barboni), tutti eletti lo scorso anno in concomitanza con le elezioni provinciali.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-05-2012 alle 16:12 sul giornale del 23 maggio 2012 - 622 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/zom





logoEV
logoEV
logoEV