Recanati: Un successo la notte rosa.. aspettando il giro, premiata la migliore vetrina

3' di lettura 15/05/2012 - E' andato alla vetrina dello spazio espositivo del mobilificio falegnameria Electa di Antonio Marconi e Mario Carletti il premio per la "miglior vetrina rosa", organizzato dall'amministrazione comunale in occasione dell'arrivo in città del Giro d'Italia.

Il piccolo capolavoro di ingegno e fantasia realizzato nella vetrina situata in piazza Giacomo Leopardi è risultato il migliore, anche se durissimo è stato il lavoro della giuria composta da Anna Sagni, Caterina Gili e Patrizia del Pelo Pardi che accompagnate dall'Ass. Moretti hanno valutato le moltissime opere . Massiccia è stata infatti la partecipazione dei commercianti del centro storico, i quali hanno aderito con entusiasmo all'iniziativa allestendo veri ed autentici capolavori come ha tenuto a sottolineare il sindaco Francesco Fiordomo in occasione della premiazione. Seconda classificata la vetrina elaborata dal negozio di piante e fiori Elodia di Patrizia Canalini, sito in corso Persiani. Terza quella realizzata dal panificio alimentari Mengarelli, il cui esercizio commerciale si trova in via Falleroni. Ma come detto tutti i commercianti hanno provveduto ad abbellire l'intero centro storico con le loro opere, le quali hanno fatto bella mostra a partire dalla Notte Rosa che ha richiamato in città migliaia di persone, tanto che risultava problematico spostarsi da un capo all'altro del colle.

Tantissimi i recanatesi, ma anche coloro giunti dai paesi limitrofi per vivere la grande festa che ha anticipato di qualche ora la partenza della settima tappa del Giro d'Italia, la Recanati - Rocca di Cambio di 205 chilometri. Tra la folla anche il commissario tecnico della nazionale di ciclismo Paolo Bettini, che si è intrattenuto con gli sportivi e godendosi i concerti sino a tarda notte. "E' stata una notte rosa da record - tiene a puntualizzare il delegato allo sport Mirco Scorcelli che ha seguito passo dopo passo tutta l'organizzazione della tappa - basta pensare che alla fine bar e ristoranti non avevano piu' niente da vendere. A loro va il nostro piu' grande ringraziamento perchè hanno contribuito a rendere ancora piu' bella la festa, presentando menu' a tema, animazione e musica. Da Montemorello al Duomo è stata una sinfonia di ritmi e colori, sino a tarda notte. Un ringraziamento va anche ai tanti volontari che hanno consentito di vivere una festa in sicurezza, da quelli della Protezione Civile Comunale a quelli dell'associazione dei Carabinieri, sino a quelli della Croce Gialla, che alle prime luci dell'alba erano nuovamente pronti per dare il loro contributo per la partenza della tappa".

Ad avere ampia visibilità non sono state solo le attività commerciali del centro, ma anche quelle periferiche legate alla eno - gastronomia. Le piu' importanti realtà del settore hanno infatti mostrato la loro eccellenza sotto il loggiato del palazzo municipale, a fianco delle grandi aziende del territorio come la I Guzzini, la Clementoni e la Eko giusto per citarne alcune. Nello scrigno che abbraccia piazza Giacomo Leopardi hanno trovato spazio il panificio Fior di Grano con le sue delizie da forno, la salumeria di Beniamino Papa con la norcineria nostrana, l'azienda agricola I Tre Filari con l'olio e vino di qualità con la partecipazione del somelier Cesare Lapadula e degli studenti dell'Istituto Alberghiero di Loreto. Da non dimenticare neanche la presenza di Stefania Scarabotti dell'Azienda Stachys che per l'occasione ha presentato una zuppa di ceci e lenticchie interamente made in Recanati. Un ringraziamento alla Sig.ra Lidia Sagni dell'Osteria Leopardi che ha curato l'organizzazione del mercatino a Palazzo Venieri.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-05-2012 alle 19:57 sul giornale del 16 maggio 2012 - 1271 letture

In questo articolo si parla di attualità, recanati, Comune di Recanati, croce gialla, premio, vetrine rosa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/y6v





logoEV
logoEV