Recanati: L'UDC verso il Partito della Nazione

comune di recanati 3' di lettura 26/04/2012 - Il Comitato cittadino dell’UdC “verso il PdN” ha deliberato la costituzione del gruppo unico consiliare “Unione di Centro – verso il PdN – Recanati”, dopo il progressivo avvicinamento tra le tre forze amministrative che fanno capo all’assessore regionale Luca Marconi e al capogruppo dell’UdC Gabriele Garofolo, all’assessore Armando Taddei della lista civica “Liberali” e al presidente del consiglio comunale Massimiliano Grufi della lista civica “Orizzonte Recanati”.

Il percorso politico dell’UdC a livello nazionale che ha visto il partito attestarsi in una posizione autonoma e distinta dagli altri soggetti politici, ha rappresentato infatti la volontà chiara dei quadri dirigenti dell’UdC di marcare una posizione terza rispetto alla battaglia in atto tra i principali partiti presenti in Parlamento, ponendo la dialettica quale strumento di vero confronto nell’interesse esclusivo del Paese e contribuendo così alla rinascita democratica dell’Italia. Il modello Marche, con il Presidente Spacca e una maggioranza che si regge sull’asse UdC – PD, ha rappresentato una grande sfida politica che a distanza di due anni di governo regionale ha sortito ottimi frutti, soprattutto in considerazione dei risultati vantati dall’assessore Marconi, impegnato sui temi sociali e del sostegno alle politiche familiari. Il modello marchigiano si è ripetuto nella Provincia di Macerata con l’elezione a presidente di Antonio Pettinari, segretario regionale UdC, riproponendo un’esperienza positiva che non si configura più come mera eccezione.

L’amministrazione comunale di Recanati vedeva le liste civiche del presidente Grufi e dell’assessore Taddei sostenitrici della maggioranza, mentre si evidenziava la presenza consiliare dell’UdC in minoranza, a seguito delle elezioni amministrative del 2009. Le vicende nazionali, le elezioni regionali e provinciali che hanno visto il partito dell’UdC attestarsi su una posizione diversa rispetto al passato e soprattutto l’emergere di una istanza di carattere nazionale, tesa alla responsabilità ed al senso dello Stato di fronte alla crisi globale, più volte auspicata da parte dello stesso presidente della Repubblica Napolitano, hanno condotto le tre liste a convergere e decidere di confluire in un unico gruppo consiliare, rappresentato dal presidente Massimiliano Grufi e dal consigliere comunale Gabriele Garofolo. Allo stesso tempo il gruppo potrà contare sulla presenza in giunta dell’assessore Armando Taddei. D’altra parte già nel 2011 con il tesseramento all’UdC – PdN, molti amici dei rispettivi gruppi, a cominciare da tutti i vertici, avevano aderito al nuovo soggetto politico.

La capacità dell’amministrazione comunale di redigere un bilancio di previsione rispettoso dei normali criteri contabili, senza dover ricorrere come nel recente passato ad entrate di carattere straordinario per coprire le spese correnti, l’impronta dell’amministrazione verso un contenimento della spesa e verso uno sviluppo concordato del territorio, il coraggio della maggioranza di chiudere situazioni pregresse e di avviare progetti passati (questione ex-mattatoio e parcheggio centro-città) consentono al neo-gruppo politico di sostenere l’esecutivo guidato da Francesco Fiordomo con chiarezza e determinazione, sapendo di poter portare un contributo significativo per la buona gestione della cosa pubblica. Decisiva la prospettiva di dare alla famiglia un ruolo portante nell’assetto e nell’organizzazione dei sevizi sociali, secondo linee di programma e di legislazione che stanno chiaramente emergendo a livello provinciale e ancor più in quello regionale con la redazione di un nuovo Testo Unico delle Politiche Sociali che sarà presto presentato dall’assessore Marconi all’attenzione della giunta regionale.


da Enrico Cacciagiù
Segretario UdC - verso PdN -  Recanati





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-04-2012 alle 20:14 sul giornale del 27 aprile 2012 - 812 letture

In questo articolo si parla di udc, politica, recanati, Comune di Recanati, Enrico Cacciagiù, pdn

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/yjg





logoEV
logoEV
logoEV