Recanati: Fiordomo, 'Grazie Presidente'

2' di lettura 26/04/2012 - E' stata una giornata memorabile per Recanati. La visita del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e della signora Clio ha coinvolto ed emozionato centinaia di recanatesi che lo hanno applaudito e incoraggiato all'arrivo ma sopratutto prima della partenza, con un bagno di folla che il Presidente ha gradito. Non si aspettava un abbraccio cosi affettuoso.

Con i bambini della Scuola Materna ha cantato l'Inno di Mameli mentre stringeva mani, dispensava buffetti, conversava amabilmente con i presenti. "Ma quante cose belle fate qui a Recanati", ha esclamato mentre riceveva copia del dvd su Palazzo Venieri realizzato per le giornate del Fai ed il lavoro dei ragazzi della Media San Vito in occasione dei 150 anni dell'Unita' d'Italia, con la scoperta dei luoghi e dei personaggi di Recanati che ricordano il Risorgimento. Oltre ai bambini ed ai ragazzi c'era ad attenderlo il partigiano Risveglio Cappellacci, sopravvissuto alla strage di Montalto, con il fazzoletto dell'Anpi al collo, accompagnato dal figlio e dai rappresentanti dell'Anpi di Recanati. Risveglio si e' commosso all'abbraccio del Presidente, ed insieme a Risveglio erano tanti gli occhi lucidi.

Emozioni forti, sensazioni bellissime, indimenticabili. Il Presidente ha chiesto informazioni su Recanati e sui programmi dell'Amministrazione Comunale e Casa Leopardi per valorizzare i suoi grandi figli, Leopardi e Gigli, quel Beniamino Gigli che Napolitano ascoltera' grazie ai cd che gli abbiamo donato. "Il grande Beniamino Gigli", come e' stato definito da Napolitano. La visita del Presidente e' avvenuta in una giornata dal forte valore simbolico, la Festa della Liberazione, la festa della liberta', della democrazia, del rispetto delle regole, dei valori, dell'onesta'. Nel suo intervento ufficiale a Pesaro ha delineato quello che deve essere l'impegno di tutti noi per risollevare le sorti dell'Italia. Un Presidente lucido, appassionato, impegnato, sensibile al fascino delle "sudate carte" della Biblioteca Leopardiana, sempre gentile e disponibile, affettuoso con i bambini ed i giovani.

Quel "BenvenutoPresidente" affisso all'ingresso della citta' tanto apprezzato dai suoi collaboratori diventa ora un "Grazie Presidente". Eravamo onorati di ospitarlo, ora siamo contenti e orgogliosi di averlo avuto tra di noi. Abbiamo cercato di presentare al meglio la nostra citta'. Pulita, ordinata, festosa. Le immagini dei siti internet, delle tv, della carta stampata ed i commenti degli ospiti sono eloquenti. E' stato un vero successo. Si e' parlato di Recanati a tutti i livelli, una promozione eccezionale per la nostra citta'. Ringrazio quanti hanno collaborato, in particolare Vanni e Olimpia Leopardi, deliziosi e attenti padroni di casa. Il lavoro prosegue incessante, nuovi progetti incalzano, uno in particolare che coinvolge il regista Martone....


da Francesco Fiordomo
Candidato alle Regionali







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-04-2012 alle 18:37 sul giornale del 27 aprile 2012 - 680 letture

In questo articolo si parla di politica, recanati, napolitano, Presidente della Repubblica, francesco fiordomo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/yiH





logoEV
logoEV
logoEV