PDL: Brini propone un piano per l'abbattimento dei costi

1' di lettura 20/04/2012 - "Tanti fanno demagogia ma nessuno propone nulla di concreto" Ha detto Ottvio Brini (PdL) venerdí in mattinata che ha proposto un piano per l'abbattimento dei costi della politica. "Il piano propone un abbattimento al 10% o al 20% prodotto dal taglio sui compensi di sindaco, vicesindaco, assessori e membri delle aziende municipalizzate".

La proposta viene presentata come un'alternativa fattibile in attesa di una legge che preveda la riorganizzazione delle municipalizzate "Intanto - conclude Brini - ci penseremo noi da subito a ridurre gli stipendi". La riorganizzazione proposta da Brini farebbe risparmiare intorno ai 10mila euro annui (indennitá al 20%) solo sui risparmi degli stipendidi sindaco vicesindaco e assessori (considerato su stipendio base). Per quel che riguarda le municipalizzate il risparmio complessivo potrebbe essere di oltre 70mila euro annui (Indennitá al 20%).

E sul sondaggio svelato dall'IDV Brini non ci stá: "La lega viene data allo 0%, c'é chiaramente qualcosa che non va. Favía piuttosto pensi a spiegare le accuse fatte a Silenzi prima delle primarie."








Questo è un articolo pubblicato il 20-04-2012 alle 20:14 sul giornale del 21 aprile 2012 - 707 letture

In questo articolo si parla di elezioni, politica, civitanova marche, pdl, stipendi, elisa tomassini, Ottavio Brini, cristina bolzicco, riorganizzazione, abbattimento costi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/x41





logoEV
logoEV