Recanati: Bravi accolto dal sindaco Fiordomo, la città saluta il suo atleta prima del mondiale

1' di lettura 17/04/2012 - L'augurio che gli è stato rivolto è quello di tenere in alto il nome dell'Italia e della città di Recanati. Paolo Bravi, l'atleta recanatese che domenica 22 aprile correrà con la Nazionale Italiana il campionato di ultramaratona a Seregno, è stato ricevuto dal sindaco Francesco Fiordomo e dal delegato allo sport Mirco Scorcelli a pochi giorni dal grande appuntamento.

Un breve incontro nel quale l'atleta e presidente della Grottini Team Recanati ha manifestato un certo ottimismo in vista di una delle competizioni piu' dure al mondo. Il mondiale 2012 che si correrà a Seregno, si svolge infatti sulla distanza di 100 chilometri e il 37enne è pronto a dare il suo importante contributo alla causa azzurra assieme agli altri otto convocati dal commissario tecnico. Una convocazione, quella in Nazionale, che ha raggiunto con le unghie e con i denti dopo oltre trent'anni trascorsi su pista con ben cinque partecipazioni alla maratona di New York, e che onora un'intera città pronta a fare il tifo per un atleta che ha fatto dell'umiltà e del sacrificio il suo stile di vita.

Un risultato importante che ricorda le belle imprese di grandi personaggi del passato dello sport recanatese come Giuseppe Farina e Nicola Tubaldi e quelle recentissime di Mirco Savoretti, Filippo Baldassarri e Nico Sgolastra. Con Paolo Bravi l'amministrazione comunale ha allacciato un rapporto di collaborazione professionale per la sistemazione dello Stadio Tubaldi e delle zone limitrofe. All'ingegnere è stato affidato infatti il compito di trovare la piena soddisfazione di calcio e atletica.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-04-2012 alle 19:27 sul giornale del 18 aprile 2012 - 675 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, mondiali, recanati, Comune di Recanati, francesco fiordomo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/xUd





logoEV
logoEV
logoEV