Potenza Picena: Stessa boutique altro furto. Nuovamente coinvolto un russo

Carabinieri 1' di lettura 04/04/2012 - I Carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche appena 4 giorni fa erano intervenuti in una boutique di Porto Potenza Picena per un furto in flagranza, traendo arresto un russo di 23 anni che la commessa aveva sorpreso mentre rubava capi di abbigliamento griffati. L’altro giorno un altro episodio che vede ancora protagonisti lo stesso negozio, una sua addetta alle vendite e un ladro sempre di origine russa.

Questa volta era stato rubato un paio di scarpe griffate e l’uomo stava tentando di dileguarsi. La commessa ha intuito le intenzioni maldestre del finto cliente ed ha chiamato il112. Una gazzella del radiomobile di Civitanova e una pattuglia della locale stazione sono giunte in pochi istanti. L’uomo si stava allontanando ed è stato bloccato dai carabinieri civitanovesi e di Porto Potenza che recuperavano la merce asportata e ne curavano la restituzione al proprietario del negozio.

Ad ammanettare il russo R.G. 26 enne, domiciliato a Baronissi (SA), il Maresciallo Leonardo RUSSO dei carabinieri di Porto Potenza. Trattenuto due notti nelle camere di sicurezza della Compagnia di Civitanova, stamane è stata celebrata l’udienza di convalida ed il contestuale processo ove è stato condannato a mesi 6 di reclusione e 200 euro di multa, col beneficio della sospensione condizionale della pena.






Questo è un articolo pubblicato il 04-04-2012 alle 16:10 sul giornale del 05 aprile 2012 - 676 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, arresto, furto, potenza picena, auto, 112, elisa tomassini, russo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/xoi





logoEV