SEI IN > VIVERE CIVITANOVA > CRONACA
articolo

Arresti domiciliari per uno stalker. Alla vittima anche rose con un ratto morto

2' di lettura
923

stalking

sms minatori, appostamenti e pedinamenti, fiori con un ratto morto una tentata estorsione di 3.000 euro per poter rientrare in possesso della cagnolina. Un uomo di 40 anni è stato arrestato dai Carabinieri di Civitanova Marche, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare d’urgenza emessa dal Tribunale di Macerata, per atti persecutori “stalking” ed estorsione in danno di una ragazza.

Dopo una relazione, durata qualche mese, é iniziata una lunga serie di sms minatori con appostamenti e pedinamenti. Ma nelle ultime settimane i fatti si sono aggravati: uno speronamento ed episodi di danneggiamento dell’auto della donna, il recapito di un fascio di rose contenente un ratto morto il giorno di San Valentino e persino una tentata estorsione di 3.000 euro per poter rientrare in possesso della cagnolina. La vittima si rivolgeva al Comando di Via Carnia ed i militari hanno capito quanto stesse aumentando la tensione. La ragazza era terrorizzata e temeva per la sua incolumità, tanto da non sentirsi più sicura nemmeno a casa sua.

I carabinieri civitanovesi hanno intensificato i controlli sui luoghi frequentati dalla donna costituendo una cornice di sicurezza che impedisse ulteriori degenerazioni. Le pattuglie del Radiomobile e della Stazione hanno svolto una vigilanza assidua per prevenire ogni possibile escalation. Preoccupava il fatto che l’uomo, pur non abitando a Civitanova, era stato notato in città giorno e notte; negli ultimi giorni aveva persino usato dormire in auto nelle strade civitanovesi. Le denunce della vittima e gli accertamenti condotti in tempi rapidissimi dai Carabinieri civitanovesi sono stati coordinati dal PM Dott.ssa Cristina Polenzani da cui è scaturita la misura cautelare emessa dal Tribunale di Macerata.

L’uomo è stato condotto dai Carabinieri di Civitanova, che hanno dato esecuzione urgente all’ordinanza, al regime degli arresti domiciliari nell’abitazione dei genitori in un paese dell’alto maceratese.



stalking

Questo è un articolo pubblicato il 27-02-2012 alle 15:19 sul giornale del 28 febbraio 2012 - 923 letture