Piergentili (IdV)/Silenzi: 'E' stato l'unico a non aver avuto rispetto per l’unità del Pd e gli alleati'

1' di lettura 16/02/2012 - “A Civitanova, chi non ha avuto rispetto per l’unità del Pd e per gli alleati è stato proprio Silenzi. Il Pd non è unito sulla sua candidatura e la sua candidatura non unisce il centrosinistra proprio in un momento in cui ci vorrebbe la massima unità e un candidato giusto per sconfiggere Mobili, quale Silenzi (sondaggi dell’IdV alla mano) non è."

"Se il Pd fosse stato rispettoso di se stesso e degli alleati e avesse avuto veramente a cuore la vittoria avrebbe chiesto a Silenzi di fare un passo indietro e avrebbe cercato un nome unificante prima al suo interno e poi con gli alleati. La famosa rosa che aveva promesso nel primo incontro, salvo poi non rispettare la parola.

Quindi non è l’IdV ad essere in difetto, ma Silenzi. Ci sarà pure un motivo per cui l’IdV acclama Comi a Tolentino e contrasta Silenzi a Civitanova! Ci sarà pure un motivo per cui la candidatura di Comi entusiasma, mentre quella di Silenzi deprime ed è stata accolta con disappunto anche da chi la tollera. Caro Montesi, il Pd sarà pure uno, ma fra Comi-Broccolo e Silenzi ce ne corre e per fortuna che il Pd lo rappresentano Broccolo e Comi”.


da Giacomino Piergentili
Capogruppo IDV Provincia di Macerata





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-02-2012 alle 16:11 sul giornale del 17 febbraio 2012 - 549 letture

In questo articolo si parla di elezioni, civitanova marche, giulio silenzi, idv, pd, Giacomino Piergentili IDV, giacomino piergentili

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/viO





logoEV
logoEV
logoEV